Con l’83,2% dei voli atterrati in orario, Alitalia è risultata nel 2018 la seconda compagnia più puntuale in Europa e si è posizionata all’ottavo posto nella classifica mondiale. L’indice di puntualità di Alitalia è stato per tutti i 12 mesi del 2018 sempre più alto

rispetto alla media delle compagnie europee e di quelle mondiali.

A conferma dell’eccellente andamento delle sue operazioni, nel 2018 Alitalia si è classificata al secondo posto in Europa anche per l’affidabilità dei propri voli, con un tasso di regolarità del 99,1%.

È quanto emerge dall’analisi effettuata da FlightStats, autorevole società indipendente Usa che ogni mese stila la classifica di tutte le principali compagnie aeree del mondo per puntualità e regolarità confrontando i dati di vettori paragonabili per dimensioni e network. Flighstats, nel rilevare le ottime performance operative della compagnia italiana nel 2018, ha attribuito un certificato di eccellenza che attesta la posizione di Alitalia sul podio dei vettori europei più efficienti.

FlightStats è una delle poche società di rilevazione che monitora per ciascuna compagnia la quasi totalità dei voli effettuati. Per la rilevazione della puntualità, Flighstats segue la metodologia “A14” ovvero con una tolleranza in arrivo di 14 minuti rispetto all’orario di atterraggio previsto.

Per regolarità si intende il numero di voli effettuati rispetto a quelli pianificati. In altre parole, una compagnia più regolare è quella che effettua meno cancellazioni di voli.