In questo periodo la compagnia italiana ha registrato un incremento del fatturato da traffico passeggeri dell’1,8% rispetto all’anno precedente. In aumento anche i ricavi totali che da gennaio

a maggio di quest’anno sono cresciuti del 2,6% rispetto ai primi cinque mesi del 2018.

Nel mese di maggio, i ricavi di Alitalia hanno registrato una lieve flessione rispetto allo stesso mese dell’anno precedente; un calo dovuto principalmente allo sciopero del trasporto aereo in Italia del 21 maggio scorso. L’impatto negativo è stato mitigato grazie alla performance dei voli intercontinentali che hanno registrato un aumento del 6,4% nei ricavi (con un fatturato di oltre 100 milioni di euro) e una crescita del 3,7% nel numero di passeggeri. Nei primi cinque mesi del 2019, il segmento dei collegamenti intercontinentali ha visto un incremento dei ricavi del 5,4% e dei passeggeri pari al 3,3%.

Al 31 maggio, infine, la liquidità della Compagnia era pari a 467 milioni di euro (a cui vanno aggiunti i depositi), contro i 470 milioni di euro di fine aprile e i 506 milioni di euro disponibili all’inizio del 2019.