Una banca più solida e ancora di più radicata sul territorio. Il bilancio 2019 della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate (Gruppo Iccrea) restituisce la fotografia di un istituto sano e con tutti i principali numeri in crescita rispetto all’anno precedente: crescono infatti raccolta e impieghi,

cresce anche l’utile lordo un utile lordo che si attesta a 3,2 milioni (2,45 milioni detratte le imposte), in crescita del 3,5% rispetto al 2018. In diminuzione i crediti deteriorati.

L’anno scorso la Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate ha fatto registrare un attivo totale di oltre 1,2 miliardi di euro con una crescita del 5,7% rispetto al 2018. In crescita anche gli impieghi (+2,8%) e la raccolta (+6,4%). «Nel dettaglio, la raccolta diretta da clientela è arrivata a 938 milioni di euro, con un incremento del 7,02% su base annua: un dato importante, se si pensa che il sistema bancario ha fatto registrare nell’ultimo anno una crescita media dell’1,8%», spiega il direttore generale della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, Carlo Crugnola.

La Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate si conferma così nel Gruppo bancario cooperativo Iccrea come un istituto solido e reattivo. Conclude Crugnola: «Il percorso deve proseguire con ulteriori investimenti sul personale perché il quadro attuale non consente di restare fermi: una banca moderna, quale la nostra Bcc, cresce nella dinamica di Gruppo sempre vivendo a stretto contatto e in relazione con il proprio territorio. E l’emergenza di questi primi mesi dell’anno rappresenta una sfida in più».