CCIR

In occasione dell’Insurance Day 2020 PRE-EVENT “ASSICURARE LA RESILIENZA“ organizzato da Accenture, i principali player del mondo assicurativo si sono confrontati sul loro nuovo ruolo per supportare la ricostruzione del nostro Paese e assicurare flessibilità,

resistenza e capacità di adattamento alle aziende e alle persone. Con la pandemia il settore assicurativo ha subito un calo rilevante, con una perdita media di capitalizzazione pari a circa il 19% rispetto al periodo pre-crisi. Nei periodi più critici (metà marzo-metà aprile) la capitalizzazione ha raggiunto punte minime fino a -40%.

Il consumatore ora ha nuove esigenze: una ricerca di Accenture ha evidenziato un incremento nell’utilizzo dei canali digitali: prima dell’emergenza i canali fisici venivano utilizzati dal 53% degli utenti per interagire con le agenzie assicurative, contro solo il 20% di quelli che si rivolgevano ai canali digitali self-service. Durante la crisi, naturalmente, l’uso dei canali digitali per le interazioni correnti con i provider è salito (dal 27% al 35%) e ci si aspetta un assestamento intorno al 33% per il prossimo futuro. A differenza che in altri settori, però, è ancora molto forte la base di persone che si affideranno alle agenzie (44%).