Il Gruppo Numero Blu Servizi Spa, azienda leader di servizi innovativi e personalizzati di contact center, che opera sul mercato nazionale dal 1993, ha ottenuto da Intesa Sanpaolo un finanziamento di 2,5 milioni di euro destinato a progetti per il consolidamento e la crescita

dello smart working e per iniziative di welfare aziendale dedicate ai 1300 dipendenti dislocati su tutto il territorio nazionale.  Numero Blu, ha scelto di non delocalizzare all’estero le proprie attività credendo fermamente nell’opportunità di una crescita nazionale, nonché nell’offerta di un servizio altamente qualificato derivante sia dalla qualità ‘made in Italy’ dei propri servizi che dall’importanza della prossimità logistica e della condivisione progettuale nel rapporto Cliente-Fornitore.

Oggi il gruppo con oltre 30 milioni di fatturato conta sette sedi tra Roma, Milano, Legnano e Settimo Torinese ed è in costante crescita.

Durante l’emergenza sanitaria, al fine di tutelare la salute e la sicurezza dei propri lavoratori e garantire contestualmente la continuità operativa ai propri Clienti, l’azienda ha implementato e reso operativo un progetto di remotizzazione di oltre 800 postazioni; questo ha consentito ai propri Agenti di continuare a lavorare a distanza e in totale sicurezza. Il cambiamento imposto dalla crisi pandemica ha inoltre portato l’azienda a dover reinventare le proprie abitudini lavorative e progettare nuove iniziative che possano coinvolgere i lavoratori, aiutando a ricreare, seppur in maniera virtuale, l’ambiente di lavoro. Un focus particolare è stato posto rispetto ai prossimi obiettivi legati all’erogazione formativa volta alla riqualificazione professionale e alla valorizzazione delle risorse al fine di creare una Smart Community.