Per mutuo si intende un contratto di prestito grazie al quale un soggetto, chiamato mutuante e rappresentato generalmente da un istituto di credito o banca, concede una somma di denaro in credito ad

un altro soggetto, definito mutuatario, che si impegna a restituire la somma ricevuta in prestito secondo le modalità e le tempistiche concordate in fase di contratto.

Ora, con l’avvento delle moderne tecnologie, basta avere a portata di mano un device (sia un pc o uno smartphone) per  confrontare le offerte mutuo con un solo clic mediante una ricerca online su apposite piattaforme, create proprio per comparare rapidamente le offerte del mercato ed offrire all’utente la proposta più vantaggiosa in base alle proprie esigenze.

Tipologie di mutuo e come ottenerlo in modo rapido e sicuro.   Ci sono sul mercato diverse tipologie di mutuo per garantire a chiunque abbia bisogno di uno specifico prestito di avere il mutuo su misura per le proprie necessità. C’è, per esempio, il mutuo immobiliare, che può essere richiesto da chi voglia acquistare un bene immobile destinato ad uso abitativo (indipendentemente che sia la prima casa o una residenza secondaria).

In linea di massima, tuttavia, vengono distinti principalmente due tipi di mutui: i mutui tradizionali da richiedere negli istituti di credito o presso una delle filiali fisiche delle banche (quindi ci si deve recare personalmente per richiederlo) e i mutui online, che possono essere richiesti compilando gli appositi form di pratica della richiesta ed inviando la documentazione necessaria direttamente online.

A questo punto ti starai chiedendo come si possa ottenere un mutuo? Se vuoi richiederlo online ti basterà solo presentarne richiesta di verifica di fattibilità presso il sito dell’istituto di credito di tuo interesse, che prenderà in carico la tua pratica e ti richiederà di inviargli alcuni documenti (dati anagrafici, residenza, busta paga o pensione per valutare il reddito e di conseguenza assicurarsi che ci sia la copertura economica necessaria per richiederlo).

Se la documentazione fornita soddisfa i requisiti richiesti, entro massimo 10 giorni si riceve una comunicazione della possibilità di erogazione del credito richiesto e la banca (o istituto creditizio) provvede a fare una perizia dell’immobile. Una volta che viene data la delibera del notaio, si procede a fissare la data di stipula del mutuo e da quel momento in poi il mutuatario si impegnerà con il mutuante a rispettare i tempi e le modalità pattuite per restituire la somma ricevuta in prestito.

Trova la soluzione finanziaria per te.    Dopo la stipula del mutuo il mutuatario dovrà versare una quota (la rata) all’istituto creditizio che ha concesso il prestito secondo le tempistiche concordate (ogni mese, ogni 2 mesi etc.). La rata viene calcolata considerando la quota capitale, cioè l’importo che la banca ha prestato, e la quota di interessi, cioè gli oneri che si devono alla banca e conseguentemente i tassi di interesse e i costi accessori del mutuo. Viene difatti stilato un piano di ammortamento del mutuo e dunque stabilita la somma richiesta e la durata del contratto tra i due soggetti (mutuante e mutuatario). Generalmente se il tempo in cui è possibile estinguere il finanziamento online è più lungo proporzionalmente l’importo della rata sarà ridotto.