Print

Saipem si è aggiudicata nuovi contratti e l’estensione di contratti esistenti nella perforazione onshore in Medio Oriente e Sud America. Il valore complessivo di tali acquisizioni contrattuali ammonta a 430 milioni di dollari. In particolare, Saipem ha ottenuto in Arabia Saudita

un’estensione di tre anni delle attività relative a dieci impianti di perforazione della capacità di 2000 HP. Ciò permette a Saipem di consolidare la sua presenza in una area strategica quale quella del Medio Oriente, in cui sono attualmente in attività trenta impianti onshore e tre offshore, ottenendo un importante segnale di fiducia e vedendo riconosciuta l’elevata qualità dei suoi servizi, in un contesto di mercato particolarmente sfidante.

In Sud America, oltre a diverse estensioni di durata da due a ventiquattro mesi per impianti di media ed alta potenza in Perù, Colombia, Bolivia e Cile, Saipem ha acquisito un nuovo contratto in Argentina che vedrà impegnato un impianto idraulico per un periodo di diciotto mesi. Saipem, in tal modo, rientra in uno dei mercati del segmento di perforazione onshore più rilevanti per dimensione del Sud America, caratterizzato da importanti prospettive di crescita tali da attrarre l’interesse di grandi compagnie petrolifere internazionali. La presenza in Argentina permette inoltre di aggiungere un ulteriore elemento di diversificazione geografica nell’area.