Saipem è stata ufficialmente accolta nel Global Compact delle Nazioni Unite, ai cui princìpi di protezione dell’ambiente, rispetto dei Diritti Umani e del Lavoro, e lotta alla corruzione, la società si ispira per la gestione di un business etico e sostenibile che crei valore per i suoi stakeholder.

L’inserimento di Saipem tra le imprese aderenti all’iniziativa è conseguente ad un processo di analisi sull’idoneità della società svolto dal Global Compact.

 

Il Global Compact è un’iniziativa che incoraggia le imprese di tutto il mondo nel contribuire a promuovere un'economia mondiale sostenibile che garantisca a tutti l'opportunità di condividerne i benefici e valuta la capacità delle imprese di far fronte a questi impegni (https://www.unglobalcompact.org/).

 

Questo impegno si inserisce all’interno delle strategie già avviate da tempo da Saipem volte a promuovere la sicurezza e salute dei propri dipendenti, la prevenzione degli impatti sull’ambiente anche attraverso una costante innovazione tecnologica, la lotta alla corruzione e una particolare attenzione alla governance. La società inoltre promuove il rispetto dei Diritti Umani e del Lavoro nei paesi in cui opera, grazie anche ad una gestione responsabile della catena di fornitura.

 

L’effettiva implementazione dei princìpi fondanti dell’iniziativa Global Compact verrà annualmente rendicontata attraverso il Bilancio di Sostenibilità dell’azienda.

 

Stefano Cao, Amministratore Delegato di Saipem, ha così commentato: “Essere inseriti nel Global Compact è per noi un elemento di stimolo ad un costante progresso. Questo è un importante punto di partenza affinché lo sviluppo sostenibile e la responsabilità d’impresa diventino sempre di più parte dei valori fondanti della cultura e dell’organizzazione della nuova Saipem ed una prova tangibile della volontà condivisa di miglioramento continuo della società nei confronti dei propri stakeholder”.