Print

Eni ha perforato e testato con successo il pozzo Merakes 2, primo pozzo di delineazione della scoperta di Merakes nell’ambito del Production Sharing Contract (PSC) di East Sepinggan. Il blocco è situato nel prolifico bacino del Kutei e la scoperta si trova a 35 km dal campo di Jangkrik, operato da Eni,

la cui produzione è attesa nel secondo trimestre del 2017 attraverso una Floating-Production Unit. Il pozzo è stato perforato sino a una profondità di 2.732 m in 1.269 m di profondità di acqua e ha incontrato 17 m netti di sabbie mineralizzate nei livelli pliocenici con ottime caratteristiche petrofisiche confermando l’estensione anche in questa nuova area della scoperta effettuata nel 2014 con il pozzo Merakes 1.

Il test di produzione, limitato dalle infrastrutture di superficie, ha registrato un’eccellente produttività del reservoir di Merakes che ha prodotto gas metano puro, permettendo altresì l’acquisizione di tutti i dati necessari per eseguire gli studi necessari al futuro sfruttamento commerciale della scoperta. La scoperta di Merakes è valutata in circa 57 miliardi di metri cubi di gas in posto e ha un potenziale addizionale attualmente in fase di studio.

La vicinanza della scoperta Merakes al campo di Jangkirk permetterà di sfruttare le sinergie e di ridurre costi e le tempistiche di esecuzione del futuro piano di sviluppo sottomarino e rappresenta un’ulteriore successo della strategia Eni di esplorazione e appraisal “near field”.

Eni è operatore del PSC di East Sepinggan con una partecipazione dell’85% mentre la società’ di stato Pertamina Hulu Energy è partner con il 15%. Eni è presente in Indonesia dal 2001 e detiene nel paese un ampio portafoglio di asset esplorativi, produttivi e di sviluppo. Nel Kutei Basin Eni ha avviato lo sviluppo del campo deep offshore di Jangkrik, nell’ambito del PSC di Muara Bakau.

 

Le attività produttive sono localizzate nella regione del delta del Mahakam e sono svolte attraverso la partecipata VICO Ltd (Eni 50%, Saka 50%), operatore del PSC di Sanga Sanga che fornisce una produzione in quota Eni di circa 16 mila barili di olio equivalente al giorno.