CCIR

Il Gruppo Audi ha aumentato ricavi e utili malgrado lo sfidante contesto del 2017. Per la prima volta, i ricavi hanno superato la soglia dei 60 miliardi di euro e sono più che raddoppiati negli ultimi otto anni. Con un utile operativo di 5,1 miliardi di euro prima delle componenti straordinarie, il corrispondente

margine operativo sulle vendite (ROS) è pari all’8,4% e si colloca all’interno della forchetta strategica. L’inclusione delle attività in Cina, presentate in coda al risultato finanziario, aumenterebbe il margine operativo di un punto percentuale. A seguito dell’aggiornamento delle stime degli accordi transattivi relativi alla questione dei Diesel V6 3.0 TDI in Nord America, nel 2017 Audi ha iscritto a bilancio ulteriori accantonamenti per 387 milioni di euro. Al netto di tali voci straordinarie, l’utile operativo si è attestato a 4,7 miliardi di euro con un margine operativo pari al 7,8%. Nel 2018, Audi lancerà il maggior numero di nuovi modelli della propria storia ed entrerà nell’era della mobilità elettrica. In considerazione dell’ambizioso rinnovamento della gamma, l’azienda prevede un altro anno sfidante prima che l’offensiva sul fronte del prodotto produca un impatto positivo costante su consegne e utili a partire dal 2019. Audi sta investendo massicciamente nel futuro e sta attuando un esteso programma di misure per preparare il terreno alla ristrutturazione del proprio modello di business in linea con la strategia «Audi. Vorsprung. 2025».