Print
Category: Internazionale

Non è un caso se la COP28 verrà ospitata a Dubai il prossimo novembre 2023. La Conferenza per il Cambiamento Climatico sarà, di fatto, un invito a tutti gli operatori green italiani a non farsi sfuggire l’occasione e a farsi avanti, promuovendo l’expertise italiana in ambito economia

circolare e green. Il nostro Paese vanta un’esperienza unica e virtuosa in questi settori e la dimensione piccola e media delle imprese italiane è quella che fa al caso delle controparti emiratine: l’Italia è una vera e propria superpotenza nell’economia circolare, detenendo la più alta percentuale di riciclo sulla totalità dei rifiuti (79,4%, contro una media europea di 48,6%). Ben 441 mila imprese hanno investito negli ultimi cinque anni in prodotti e tecnologie green: sono quelle che innovano di più, esportano di più, producono più posti di lavoro. Gli Emirati possono e devono essere uno sbocco naturale per le nostre aziende attive in ambito green. Riceviamo costanti richieste emiratine di conoscere realtà italiane che vogliono crescere e investire nel Paese.