E’ stato siglato presso l’Ambasciata tunisina a Roma l’Accordo di Collaborazione tra la Foreign Investment Promotion Agency (Fipa - Tunisia), ente governativo creato per favorire l’attrazione degli investimenti esteri in Tunisia, e Finest Spa, Società Finanziaria a Partecipazione Pubblica,

fondata nel 1991 e deputata al sostegno della crescita internazionale delle aziende del Nordest italiano tramite l’apporto di finanza straordinaria d’impresa.

La partnership, firmata - alla presenza del Dr. Marwen Kablouti, Incaricato degli Affari A.I. dell’Ambasciata della Tunisia in Italia – dal Dr. Bilel Dardouri, Direttore di Fipa- Tunisia – Milano, dal Presidente di Finest, Alessandro Minon, e dal, Direttore di Finest Spa, Eros Goi, ha l’obiettivo di sviluppare una strategia comune per migliorare le relazioni economiche tra Italia e Tunisia, rafforzando la promozione e l'agevolazione degli investimenti privati nei due Paesi.

L'accordo permetterà, quindi, di mantenere un dialogo costante volto all’individuazione di aree di investimento a vantaggio di entrambe le nazioni, incoraggiando anche la ricerca congiunta attraverso lo scambio di competenze tecniche e opportunità di formazione.

Le aziende del Triveneto si caratterizzano da sempre per flessibilità e velocità di azione – dichiara il Presidente di Finest Alessandro Minon -; al chiudersi di alcuni mercati hanno risposto prontamente cercando nuovi sbocchi e opportunità di crescita internazionale, operando spesso scelte in chiave di nearshoring. La Tunisia non solo è un mercato interessante e vicino, ma può essere anche un primo ingresso per il continente africano, ancora poco esplorato dalle imprese del Triveneto. L’accordo con FIPA mira proprio a sostenere le aziende che volessero sviluppare un progetto di internazionalizzazione nel vicino Paese Med,” conclude il Presidente Alessandro Minon.