I cinesi benestanti vogliono investire in Italia: i budget a disposizione sono più alti di quelli inglesi, i maggiori potenziali acquirenti immobiliari. Gli indiani superano in numero addirittura i budget stellari degli Emirati Arabi. La domanda di alta fascia in arrivo dall’oriente cambia

un po’ le carte in tavola e gli operatori immobiliari italiani devono esser pronti a questa nuova sfida.

 

Secondo i dati diffusi da Gate-away.com, il portale dedicato agli stranieri che desiderano comprare una seconda casa in Italia, Cina e India rappresentano delle piazze strategiche che non possono essere ignorate, con una crescita delle istanze rispettivamente del +83% e +87%. Mentre il valore medio degli immobili richiesti dalla Cina si attesta sui 370mila euro, in India si arriva ai 680mila euro.

“L’interesse manifesto per il nostro Paese - commenta Simone Rossi, direttore generale di Gate-away.com - rende necessario per gli operatori immobiliari spingere sull’internazionalizzazione e aumentare la propria visibilità all’estero. Queste piazze strategiche muovono volumi d’affari importanti: un’occasione da non perdere. Per questo nelle nostre attività abbiamo iniziato ad includere accordi e partnership con grandi realtà internazionali e, sempre in questo senso, va considerata la diffusione di dati e report che possono indicare i trend del settore. Questo è un grande sforzo che facciamo per supportare i professionisti italiani, affinché aumentino la loro attività di marketing oltre i confini nazionali, viste le evidenti difficoltà del nostro mercato interno”.

 

Considerando i report stilati da Gate-away.com, le classifiche di preferenza potrebbero suggerire anche una motivazione all’acquisto o contribuire alla profilazione dei potenziali acquirenti. “La propensione dei cinesi per Lombardia, Lazio e  Marche - sottolinea Walter Di Martino, responsabile marketing di Gate-away.com - sembra motivata da elementi diversi ma identificabili: business e moda se riferiti alla Lombardia, i centri decisionali e politici del Lazio insieme alla presenza di Roma e del Vaticano, mentre per le  Marche è riconducibile alle frequenti attività di rapporti istituzionali intrapresi grazie alla figura storica di Padre Matteo Ricci. Per l’India - aggiunge Di Martino - le regioni che intercettano più interesse sono la Toscana, la Liguria e la Puglia: i luoghi e i budget consistenti suggeriscono investimenti orientati ai luoghi più conosciuti per il lifestyle italiano all’estero”.

 

In India una delle exhibition più importanti con cui Gate-away.com ha stretto una partnership è Irex india, che si terrà a Nuova Dheli a dicembre. Nel Sol Levante sono diverse le edizioni di fiere internazionali di LPS China, dedicate agli immobili di lusso per clientela d’élite e organizzate su invito, con cui Gate-away.com ha stretto una partnership per sostenere la destinazione Italia. Dopo quella di Guangzhou di settembre, a dicembre sarà la volta di Shangai mentre ad aprile si terrà l’edizione di Beijing. Per ogni edizione,vengono invitati circa 5mila partecipanti selezionati, nella maggior parte i cosidetti “High Net Worth Individuals”.

 

“Per  i compratori cinesi che partecipano alle nostre fiere, l’Italia è costantemente la scelta ‘top’ per chi cerca una seconda casa insieme ad uno stile di vita speciale - dichiara Olivier de Tregolde, fondatore e Ceo di LPS China. “È fortissimo l’amore dei cinesi per l’Italia, la cultura, l’arte, la storia, il design, la cucina. Ma non è facilissimo per loro trovare casa.