CCIR

Quattro illustri personalità internazionali premiate per il loro impegno e la loro azione a favore di un mondo positivo. Il premio Nobel Ellen Johnson Sirleaf, presidente della Liberia; Kerry Kennedy, presidente del centro Robert F. Kennedy Human Rights, intitolato

a suo padre Robert Francis Kennedy; lo stilista Brunello Cucinelli, patron della Fondazione Brunello e Federica Cucinelli; e Antonella Antonelli, direttrice di Marie Claire e presidente di The Circle Italia sono gli ospiti speciali della terza edizione del Positive Economy Forum San Patrignano, che riceveranno i Positive Economy Award nel corso di una serata straordinaria nella sede della comunità. Il premio verrà conferito per la prima volta, quale riconoscimento dell’attività svolta da ognuno a sostegno dei diritti umani, della democrazia, dello sviluppo, della cultura e delle arti.

La premiazione concluderà la giornata inaugurale del Positive Economy Forum San Patrignano, che prenderà il via alle 9 con i saluti di Letizia Moratti, co-fondatrice della Fondazione San Patrignano, dell’economista Jacques Attali, presidente di Positive Planet e del Positive Economy Forum, del presidente Emilia Romagna Stefano Bonaccini e del sindaco di Rimini Andrea Gnassi. Il discorso introduttivo sarà tenuto da Nassir Abdulaziz Al-Nasser, Alto rappresentante Onu per l’Alleanza delle civiltà.

Il programma della giornata farà il punto sui progressi dell’economia positiva in Italia, per poi proseguire con le tavole rotonde.

Di Università positiva, innovazione e benessere delle future generazioni dibatteranno il ministro dell’Istruzione, università e ricerca Stefania Giannini, il rettore dell’Università di Bologna Francesco Ubertini, il rettore dell’Università Cà Foscari Michele Bugliesi e il direttore del Tangaza University College, Steven Payne.

Nel pomeriggio si discuterà di imprese positive e di come queste tengano in considerazione i loro stakeholders. Relatori  Luisa Todini, presidente di Poste Italiane, Gianfilippo Pandolfini, COO e CSR Manager di BNL BNP Paribas, Agostino Santoni, CEO di CISCO Italia e Jean Kaspar, vicepresidente di Observatoire Social International.

A seguire la tavola rotonda sulle città positive, che vedrà confrontarsi l’architetto e urban designer Alfredo Brillembourg, Sergio Solero, presidente di BMW Italia, Alessandra Ferrara, della Direzione centrale delle statistiche socio- demografiche e ambientale Istat, Vincent Lemaire, CEO di Safra.

La cultura per combattere la discriminazione sarà il tema della successiva tavola rotonda, in cui interverranno Cécile Calé, curatrice e presidente di Cercle Spiridion, Selene Biffi, fondatrice e direttore esecutivo di Plain Ink, l’artista Michelangelo Pistoletto e il docente, regista e direttore artistico del Padiglione Zero di Expo, Davide Rampello.

Il programma della prima giornata prosegue con la presentazione del progetto condotto da Fondazione San Patrignano, Movimento Shalom onlus e Unicoop Firenze per il Burkina Faso, illustrato da Luca Gemignani, direttore del Movimento Shalom, Antonio Tinelli, presidente del Comitato sociale di San Patrignano e Claudio Vanni, responsabile relazioni esterne di Unicoop Firenze.

Chiusura dei lavori alle 18.15 con la restituzione delle conclusioni dei Positive Lab, i workshop tematici organizzati a corollario del Forum. Interverranno Gaetano Manfredi, presidente della Crui, sull’Università positiva del 21° secolo, e Denis Delespaul, presidente di BNP Paribas Leasing Solutions Italia, sulla via del management positivo.

Nel giorno successivo, fra i vari relatori Gian Luca Galletti, Ministro dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del mare, Luigi Bobba, sottosegretario di Stato al Lavoro e alle Politiche Sociali, Stefano Zamagni, Presidente, Fondazione Italia per il Dono ONLUS, Professore di Economia, Università di Bologna e John Hopkins University, Flavio Valeri, Chief Country Officer Italy, Deutsche Bank e Sido Bonfatti Presidente di Banca Carim.