CCIR

Prosegue l’attività di AEFI-Associazione Esposizioni e Fiere Italiane per l’internazionalizzazione del sistema fieristico italiano: nei giorni scorsi, infatti, l’Associazione ha siglato un accordo con IEIA-Indian Exhibition Industry Association. La firma è stata apposta da Rajiv Malhotra, Segretario Onorario di IEIA, e

da Ettore Riello, Presidente di AEFI. IEIA è l'associazione indiana che rappresenta organizzatori, fornitori e venues dell’intero settore. In un mercato sempre più globale e a fronte di uno scenario internazionale in continuo mutamento, l’internazionalizzazione è ormai una scelta dovuta e un’opportunità a cui il settore fieristico non può rinunciare perché è una leva fondamentale per supportare la crescita delle imprese italiane.

                                                                                                                         

“L’internazionalizzazione è un driver fondamentale per lo sviluppo e la crescita delle nostre imprese ed anche quest’anno sarà una delle principali attività dell’associazione - commenta Ettore Riello, Presidente di AEFI. –  L’India è un mercato strategico, considerati i tassi di crescita e l’altissimo numero di consumatori con sempre maggiore potere d’acquisto, e rappresenta un’opportunità che intendiamo cogliere. Grazie a IEIA avremo il supporto giusto per approcciare un mercato così complesso, eterogeneo ed immenso come l’India permettendoci di superare anche le barriere culturali. Con questa intesa AEFI intende facilitare l’incontro tra le realtà economiche dei due Paesi, offrendo alle aziende italiane opportunità di crescita del proprio business. Con i suoi numerosi settori merceologici, l’India rappresenta il partner commerciale ideale per l’Italia che ha un tessuto caratterizzato da piccole e medie imprese.”

 

La firma dell’accordo rappresenta un altro risultato importante per AEFI a supporto del sistema fieristico nazionale.

L’intesa ha come obbiettivo lo scambio di informazioni sulla situazione ed evoluzione dei due sistemi economici nonché sulle politiche fieristiche dei due Paesi; una politica di prezzi equa per attività, prodotti e servizi proposti da IEIA e da AEFI; la reciproca informazione e promozione delle rispettive manifestazioni fieristiche; l’organizzazione e la promozione di missioni, incontri e seminari per favorire l’attività di networking e l’avvio di nuovi contatti; la realizzazione di studi e ricerche su tematiche di comune interesse; la promozione della cooperazione commerciale attraverso tutti gli strumenti disponibili, incluso il web.

 

"L’accordo tra IEIA e AEFI è un grande passo avanti e rappresenta l'inizio di un’importante collaborazione tra le due associazioni. Sarà determinante per avvicinare le comunità fieristiche dei due Paesi." – aggiunge commenta Rajiv Malhotra, Segretario Onorario di IEIA.

 

La 7a edizione di “IEIA Open Seminar” - che si terrà dal 4 al 6 maggio al Bombay Exhibition Centre e avrà come tema “Fiere: motore di crescita economica” - rappresenta una prima concreta collaborazione tra le due associazioni.

“IEIA Open Seminar” è il principale convegno del settore fieristico indiano dedicato al networking e alla conoscenza, a cui partecipano oltre 300 delegati provenienti da tutto il mondo: presidenti, amministratori delegati, direttori generali ed altri decision makers del settore, insieme a rappresentanti del governo e ministri. L’evento è inoltre sostenuto da associazioni ed enti di categoria nazionali ed internazionali.

 

“Ringrazio AEFI per il proprio supporto a questo importante appuntamento – aggiunge il Segretario Onorario di IEIA. – Si tratta di un primo concreto segnale della collaborazione tra le due associazioni”.

 

 

A conferma dell’importanza dell’India quale mercato strategico per le aziende italiane, la missione imprenditoriale di fine aprile, a New Delhi e Mumbai (dal 26 al 28 aprile), organizzata da Confindustria, in collaborazione con ICE Agenzia, ABI-Associazione Bancaria Italiana, Unioncamere e sotto l’egida del Ministero degli Affari Esteri e del Ministero dello Sviluppo Economico.