La spesa degli italiani per i giochi pubblici nel 2016 è stata di 19,4 miliardi di euro, in crescita del 63% rispetto al 2006, quando la spesa era di 11,9 miliardi.  Come riporta Agipronews è il dato che emerge dai dati storici sul gioco legale in Italia, resi noti dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Le vincite totali (su una raccolta da 96,1 miliardi, +176%) sono state di 77 miliardi (dunque più che triplicate rispetto ai 22,7 miliardi del 2006). Nel 2016 ha superato i 10 miliardi di euro la quota per l’erario (contro i 6,7 miliardi del 2006, +55%). Il fatturato della filiera - si legge nel documento dei Monopoli - ottenuto per differenza tra spesa dei giocatori ed erario, nel 2016 è stato pari a 9 miliardi, contro i 5,2 miliardi del 2006 (+73%).