CCIR

Diventa ufficiale, (Gazzetta Ufficiale n. 188 del 12 agosto 2019 la pubblicazione della Legge n. 81 dell’8 agosto 2019) la finestra temporale, dal 1° al 31 ottobre prossimo, in cui si possono presentare le domande per il “Bonus Pubblicità”,

le agevolazioni fiscali per l’anno 2019, da parte degli investitori pubblicitari che hanno aumentato i loro investimenti in comunicazione.

Operativamente, il decreto legge 59/2019 stabilisce che tutti gli inserzionisti di campagne pubblicitarie pianificate quest’anno su stampa quotidiana, periodica e sulle emittenti radiotelevisive locali (dalle aziende fino ai liberi professionisti, passando per le organizzazioni no profit) hanno 31 giorni per richiedere i relativi crediti d’imposta, visto che in precedenza non era stata assicurata la copertura per il 2019 e i successivi anni.

A partire da quest’anno, a finanziare l’operazione ci penserà il “Fondo per il pluralismo e l’informazione” mentre il limite complessivo delle risorse disponibili verrà determinato annualmente con un Dpcm di riparto dello stesso Fondo. Il Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri dovrà essere emanato entro il mese di marzo di ogni anno.

Unica differenza rispetto ai precedenti sgravi 2017 e 2018 è che, da ora, il credito d’imposta viene concesso nella misura unica e massima del 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati (sempre fermo restando il rispetto della normativa europea in materia di aiuti di Stato).