CCIR

Una festa sotto il sole di Roma. Nella giornata di “Roma Ping Pong Fest – A TTX Experience” ha presentato ufficialmente al pubblico italiano ed europeo il Table Tennis X (TTX), nella suggestiva cornice dei Fori Imperiali.

Grande successo per l’esordio in Europa del TTX. Sono state circa 60mila le presenze nel corso delle 9 ore di evento. Cittadini romani, turisti e tanti curiosi hanno potuto osservare da vicino questo nuovo format che rende il tennistavolo ancora più moderno, semplice, inclusivo, alla portata di tutti e per tutti. I presenti hanno potuto ammirare anche i tanti spettacoli e le esibizioni andate in scena sul palco centrale del villaggio. Il TTX village, allestito per l’occasione, ha accolto circa 6mila partecipanti, che hanno deciso di prendere in mano una racchetta e provare il TTX. Tante sfide nei tornei dedicati agli iscritti, ai ragazzi e ai dipendenti di Sport e Salute SpA. Il vincitore del “1° Trofeo TTX – Città di Roma” è stato Tijani Jusuff Adewale, tesserato della FITET. Grande partecipazione anche al “Torneo Celebrity”, coordinato dall'attore e campione di tennistavolo Alessio Sardelli, vinto dall’attore Pietro Sermonti.

Roma Ping Pong Fest” è stato anche solidarietà. Nell’area intrattenimento, street artists e street writers hanno trasformato i tavoli TTX nelle loro tele: i tavoli sono stati poi messi all’asta e il ricavato è stato interamente devoluto alla Fondazione “Città della Speranza” Onlus, per la ricerca scientifica nell’oncologia ematica pediatrica.

La festa del TTX è stata organizzata dall’International Table Tennis Federation (ITTF), dalla Federazione Italiana Tennistavolo (FITET), con la collaborazione di SG Plus Ghiretti & Partners. L’evento ha avuto il sostegno della Presidenza del Consiglio dei Ministri, della Regione Lazio, del Consiglio Regionale del Lazio,del Comune di Roma, del CONI, del Comitato Italiano Paralimpico (CIP), dell'Istituto Credito Sportivo e ha goduto del supporto di partner quali Sara Assicurazioni, Kinder, Antoraf, Virgin Active, Acqua Pradis, Ok Pubblicità e Huge Group. I Media partner che hanno seguito l’evento sono stati Corriere dello Sport, Sport Economy e Radio Roma Capitale.