Lenovo, con il sostegno di Girl Up, l’iniziativa di uguaglianza di genere della Fondazione delle Nazioni Unite (UNF) e della regista e sceneggiatrice Ava DuVernay, presenta oggi New Realities, un progetto artistico immersivo che celebra l’impegno di giovani donne

che utilizzano le tecnologie intelligenti per portare alla luce e contribuire a risolvere problematiche sociali a livello globale, generando empatia.

Immagine che contiene persona, edificio, donna, tenendo. Descrizione generata automaticamenteIn concomitanza dell’International Day of the Girl, celebrato in tutto il mondo domenica 11 ottobre, New Realities è un progetto artistico digitale che raccoglie una serie di esperienze cinematografiche immersive da vivere in prima persona con l’obiettivo di dare voce a donne che, in 10 Paesi del mondo, sono impegnate a portare un cambiamento positivo in un momento di emergenza globale causata dalla pandemia COVID-19. Il progetto viene presentato contestualmente al lancio di una nuova ricerca condotta da Lenovo su come la tecnologia rende le persone maggiormente empatiche nei confronti delle problematiche sociali discusse all’interno della loro comunità.

I film del progetto New Realities sono stati realizzati negli ultimi quattro mesi utilizzando tecniche di narrazione a 360°, e raccontano dei percorsi individuali di un coraggioso gruppo di 10 giovani donne provenienti da diverse esperienze che utilizzano la tecnologia per realizzare i propri sogni, sostenere una causa, creare arte e musica d’impegno sociale o fornire alla comunità un servizio di sostegno. I film aiutano a dare una propria voce a ciascuna delle donne coinvolte e a puntare i riflettori sul ruolo delle tecnologie intelligenti nel contribuire a generare empatia nei loro progetti di cambiamento positivo della società. Le protagoniste dei film provengono da Brasile, Cina, Francia, Germania, Giappone, India, Italia, Messico, Regno Unito e Stati Uniti.

In Italia il progetto New Realities segue il lavoro di Aisha Coulibaly, una giovane imprenditrice italo-ivoriana che ha co-fondato Mygrants, una web-app basata sul microlearning sviluppata per fornire ai migranti, attraverso moduli quiz tematici, informazioni, formazione e supporto verso specifiche destinazioni professionali (inserimento lavorativo, imprenditorialità, percorsi di istruzione superiore). Nel corto, Aisha descrive come ha raccolto l’eredità del padre (il quale operava come mediatore culturale) e sfruttato le potenzialità delle nuove tecnologie al fine di trasformare l'immigrazione in un'opportunità sia per i migranti che per le comunità ospitanti.

Oltre a produrre i film che raccontano della missione delle giovani donne, Lenovo – in partnership con Girl Up – ha stanziato $ 100.000 in sovvenzioni per consentire loro di seguire i percorsi di studio maggiormente in linea con i loro obiettivi. Attraverso il nuovo programma Global Ambassadors, le giovani hanno potuto lavorare con tutori selezionati personalmente dal team di Ava DuVernay presso ARRAY, e accedere a risorse messe a disposizione da Lenovo, ARRAY e Girl Up. Ciascuna delle giovani donne ha inoltre ricevuto dispositivi da Lenovo e Motorola per sostenere le proprie attività, come ad esempio laptop professionali ThinkPad™ X1 Yoga™ per il coding, Yoga C940 per la musica e Motorola Edge comunicare e gestire la produttività in mobilità.