Nuovo importante riconoscimento internazionale per Aeroporti di Roma. “Airport Council International” (Aci), l’associazione istituzionale che rileva in modo indipendente il gradimento dei passeggeri nei principali aeroporti del mondo, ha assegnato allo scalo di Fiumicino

l’Aci Europe Best Airport Award 2022, nella categoria degli hub con oltre 40 milioni di passeggeri. È la 4° volta negli ultimi 5 anni che Adr si posiziona al primo posto tra gli scali europei, a seguito della valutazione di una giuria di esperti dell’industria Travel in Europa. Questo risultato si aggiunge al riconoscimento del “Leonardo da Vinci” che per 5 anni consecutivi risulta in testa alla classifica europea sulla qualità del servizio espressa direttamente dai passeggeri. La giuria degli Aci Europe Best Airport Awards 2022 era composta da autorevoli rappresentati della Commissione Europea, Eurocontrol, Sesar Joint Undertaking, International Transport Forum and Ecac. I giudici hanno valutato non solo come gli aeroporti hanno reagito alla crisi, ma anche come stanno innovando concentrandosi sugli obiettivi di sostenibilità del settore aeroportuale, in materia di decarbonizzazione. A rendere possibile la vittoria del Leonardo da Vinci, sono stati proprio gli ottimi risultati ottenuti da Aeroporti di Roma nell’innovazione tecnologica, con la sua strategia orientata a un futuro sempre più all’avanguardia, che sfrutta la digitalizzazione e l’open innovation per offrire ai passeggeri ancora più sicurezza e comfort durante il viaggio. In questo contesto, spicca la realizzazione nello scalo dell’Innovation hub dedicato alle start-up e lo sviluppo dei servizi di urban air mobility con l’avvio dei primi collegamenti dei velivoli elettrici a decollo verticale tra l’aeroporto e Roma già nel 2024. In tema di sostenibilità, particolare apprezzamento è stato riconosciuto per l’obiettivo di Fiumicino di diventare Net Zero Emission nel 2030, con venti anni di anticipo rispetto a quanto prefissato a livello di settore aeroportuale europeo, nell’intermodalità con lo sviluppo di prodotti integrati treno+aereo, e nella diffusione del Saf (Sustainable Aviation Fuel), il biocarburante in grado di ridurre le emissioni di Co2 del 60-90%.

Siamo orgogliosi di questo nuovo primato – ha dichiarato l’Amministratore delegato di Aeroporti di Roma, Marco Troncone - frutto dell’impegno quotidiano e appassionato dei nostri collaboratori e di tutti i nostri partners. Stiamo lavorando alla realizzazione dell’aeroporto del futuro con maggiore ricorso alla tecnologia, massima efficienza nel rapporto con l’ambiente, ulteriore affidabilità e resilienza infrastrutturale ed operativa, massima sicurezza e tanto comfort e servizi a valore aggiunto per i nostri passeggeri. Come dimostra la nuova area d’imbarco inaugurata da poco più di un mese, che giocherà un ruolo cruciale nel far sì che Roma e l'Italia possano riaffermare la loro centralità nel panorama internazionale”.