La 17.ma fiera del turismo internazionale della Cina si è svolta a Kunming, capoluogo della verdeggiante regione Yunnan, nel sudovest della Cina, organizzata dalla China National Tourism, China Aviation Admin. e Yunnan Province. La piu’ grande fiera del turismo in Cina e la piu’ importante di tutto il sud Est Asiatico. Inaugurata per l'occasione la maestosa e

splendida struttura Dianchi International Convention Centre con una superficie di 70.000 mq, con 3070 stands, compiuta in tempi record. Il disegno architettonico richiama il nido di rondine suddivisa in 13 unità padiglioni su 3 livelli per parcheggi, scaricocarico, collegati con scale mobili, tutto alla perfezione per ospitare migliaia di buyers da tutto il mondo. La rappresentanza italiana, organizzata dall'Ente del Turismo Cinese in Italia, composta dai maggiori tour operators attivi sul mercato asiatico come outgoing e incoming, arrivati con i voli di linea Air China e China Eastern Presenti molti operatori europei , russi, tedeschi, francesi . La Spagna , unico paese europeo presente con uno stand importante. Assente l’Italia come rappresentanza unica. Presente invece la regione Piemonte con brochure in lingua cinese sulle maggiori attrazioni della regione, stand organizzato da Orientalia lab. Altra presenza italiana lo stand Uvet con catalogo in lingua cinese sui vari tours nelle città d’arte italiane Molti gli eventi e le conferenze, tra questi la cerimonia di apertura con presentazione della Mongolia interna, molte le offerte di attività turistiche outdoor nella regione Ordok. Focus sulla regione Yunnan ospitante la Fiera, apprezzabile la sezione dedicata ai piatti della tradizione culinaria. Dai vari tipi di funghi, e fiori commestibili agli insetti, con presentazione di piatti speciali il tutto molto coreografico fedele alla cultura locale. Molti i riferimenti all’ expo dall’ importanza del cibo come fonte di vita, ai percorsi tematici sulla cultura locale, nelle sue forme più caratteristiche . La solenne fontana con gioco di luci, parabole e musica ricorda l'albero della vita. Nel padiglione 8, numero preferito dalla tradizione cinese, Beautifull China ospita stand di tutte le regioni più rappresentative, dagli sconfinati paesaggi stepposi della Mongolia interna alle verdi risaie terrazzate del sud, dalla Grande Muraglia alla luccicante metropoli Shanghai, dalla millenaria Via della seta ai templi buddisti in Tibet. Un viaggio virtuale nelle tipicità delle varie regioni :Shaanxi, Gansu, Qinghai, Ningxia , Xinjiang. Allestimenti con video e gigantografie, ottima coreografia, un viaggio virtuale nelle tante realtà della vasta Cina, Riflettori puntati sulla Via della Seta e sulle antiche porte di accesso in Cina , in linea con il programma del premier Xi JinPing, One belt one road, 一路, ovvero, sviluppare la Cintura economica della Via della seta, un richiamo all’antica via del commercio e al rafforzamento degli scambi commerciali dell’area EuroAsia Dopo Beautiful China la connessione wifi Airchina introduce la compagnia di bandiera cinese. Posizione centrale con uno stand maestoso, allestimenti multimediali, raffiguranti le nuove destinazioni, il 2015 è l'anno con molte rotte inaugurate: Auckland in Nuova Zelanda, Astana, Havana, Montreal, Johannesburg, quest’ultimo primo collegamento aereo della Cina continentale con il Sud Africa. Schermi interattivi sui nuovi servizi a bordo e presentazione della nuova app per smarthphone orientativa per il mega aeroporto di Pechino , principale hub della compagnia, inoltre informazioni utili per i passeggeri in viaggio nei vari paesi di destinazione, nello spazio Italia dopo la vetrina expo, percorsi guida per le principali città italiane e convenzioni con alberghi ristoranti e tours. Un intero padiglione, dedicato allo Yunnan, regione ospitante, variopinti stand delle più rappresentative minoranze etniche, delle loro tradizioni artigianali, culinarie nonché delle bellezze naturali paesaggistiche Lo Yunnan,dal cinese la traduzione del nome “a sud delle nuvole” è la regione situata all’estremità sud occidentale confina con Vietnam Laos Birmania e Tibet attraverso la provincia Shrangila. Un territorio molto variegato che va dalle risaie terrazzate alle catene montuose con picchi oltre i 5000 metri di altitudine Una ricca presenza di minoranze etniche molte delle quali con sistema matriarcale vigente Air China collega kunming con la capitale con ampia scelta di voli giornalieri Molte le località da visitare e varii siti patrimonio dell’Unesco, tra cui : il massiccio del Tianshan , con la razza del leopardo delle nevi a rischio di estensione, le risaie terrazzate con la straordinaria varietà del paesaggio rurale e la minoranza di etnia Hani, il paesaggio carsico della foresta di pietra a Kunming. Interessante l’antica via dei cavalli del the: prodotto tipico dello Yunan il the da sempre è considerato una pianta salutare molto richiesta dai tibetani, assente nelle loro regioni montuose dello Shangrila e del Tibet I commercianti tibetani, quindi, acquistavano il the a valle e li’vendevano i loro cavalli Ancora la cultura delle varie etnie è fondamentalmente radicata nella civiltà del riso: il territorio montuoso è, infatti, scavato per far posto a terrazze in cui l’acqua è canalizzata da secoli con tecnica sapiente che non conosce meccanizzazione. Unico compagno di lavoro è il bufalo. Sempre nello Yunnan sono stati rinvenuti misteriosi reperti fossili di razza umana preistorica dall’aspetto inedito, ovvero un mix di caratteristiche anatomiche primitive e moderne Le peculiarità di questa razza va ricondotta, a detta degli studiosi, nelle cause della diversita' geografica propia dell’altopiano del Tibet della provincia del Qinghai,nota come un fulcro di diversita' biologica e culturale, e questa diversita' si estende anche nel passato'' Dal 2013 con la nuova legge che definisce il turismo come pilastro importante dell’economia cinese , molti sono i provvedimenti sul fronte inquinamento ecco che a Kunming , capoluogo dello Yunnan, a 1900 slm, città da 3mil di abitanti, solo scooter elettrici possono circolare nel centro città Lo stand di Kunming si presenta multicolore, ricco di fiore di vario tipo Kunming come la sua regione si merita il titolo di citta’ dei fiori , grazie alle ideali condizioni climatiche , abbondanza anche di specie di frutta , delizia per i viaggiatori, dal mango al longan (occhio di drago) Da menzionare anche un intera aerea della fiera dedicata al turismo outdoor con allestimenti di camping ,camper, noleggio auto. La novita’ della fiera e’ anche questo: l’apertura della Cina a percorsi di self driving, car renting, un settore nuovo che apre uno scenario inaspettato. Primi come sempre ad accogliere l’offerta i tour operators tedeschi che per l’occasione hanno pubblicato sui loro cataloghi tour outdoor nella regione dello Shichuan.