CCIR

Per la 114^ edizione della rassegna internazionale del settore primario in programma a Veronafiere dal 29 gennaio al 1° febbraio, l’Informatore Agrario si presenta con un palinsesto di 44 appuntamenti che intercettano e affrontano i temi caldi e strategici

della filiera, dall’innovazione tecnologica e di prodotto alla sostenibilità ambientale in agricoltura, fino all'analisi della domanda dei consumatori, con la partecipazione oltre che della parte agricola, anche delle altre componenti delle filiere agroalimentari.

Tra gli eventi in programma nelle tre aree (area forum vigneto pad. 4; area forum nutrizione e difesa sostenibile pad. 7 e area A esterna) 21 workshop, 12 prove dinamiche, 3 convegni e anche 8 degustazioni di vini alla cieca. Un’agenda che riconosce alla storica casa editrice veronese, il ruolo di interprete e promotore delle istanze dell’agricoltura italiana.

In particolare, fari puntati sull’incontro di venerdì 31 gennaio quando le associazioni di riferimento delle grandi colture nazionali si confronteranno sui trend e le strategie per andare “Oltre il campo: l’innovazione per far crescere le filiere agricole” (pad. 7, ore 10.00) a cui parteciperanno Ettore Prandini, presidente del Consorzio agrario del Nordest e di Coldiretti nazionale, Cesare Baldrighi, presidente di Origine Italia e Consorzio tutela Grana Padano Dop, Mauro Fanin, ceo di Cereal Docks, Cesare Soldi, presidente di Ami e Marcello Veronesi, presidente di Assalzoo, oltre a Gabriele Canali dell’Università Cattolica di Piacenza e Amedeo Reyneri dell’Università di Torino. Le conclusioni del tavolo sono affidate al sottosegretario per le Politiche agricole, Giuseppe L’Abbate.

Le tecnologie più all’avanguardia, invece, saranno in movimento al Dynamic show con tre esibizioni giornaliere (dalle 10.30 fino alle 15.00) dei più avanzati prototipi di macchine e attrezzature agricole.

Sul fronte della didattica sono 21 i seminari previsti, che godranno del riconoscimento dei crediti formativi per agronomi, periti agrari e agrotecnici. Tra i temi, la nutrizione e la difesa sostenibile dei seminativi ma anche la cura del vigneto con sessioni pratiche di dendrochirurgia e potatura. Non mancano infine le degustazioni di vino in modalità blind tasting, alla scoperta di “vini resistenti versus non resistenti” e “vini con solfiti versus senza solfiti” (tutti i giorni alle 13.00 e alle 16.00 – pad. 4 area forum vigneto).

Infine, torna la terza edizione del Premio Innovazione promosso e organizzato da Fieragricola e L’Informatore Agrario con l’assegnazione delle foglie dell’innovazione alle aziende espositrici alla 114^ edizione che nel 2019 hanno lanciato sul mercato nuove tecnologie o prodotti nelle categorie meccanica agraria, prodotti fitosanitari e fertilizzanti, zootecnia ed energia rinnovabile. Nella scorsa edizione sono state assegnate complessivamente 42 foglie dell’innovazione.