CCIR

II report sul futuro del food del 2020 realizzato da TUTTOFOOD in relazione alle mutate abitudini dei consumatori a livello mondiale, è il risultato delle indagini portate avanti da GlobalWebIndex che ogni anno intervista oltre 688.000 internet users di età compresa tra i 16 e i 64 anni

attraverso questionari online. Lo studio ha esplorato alcuni dei temi più importanti per i marketer in questa specifica fase, come la crescente attenzione per la salute e il fitness. Secondo il sondaggio condotto su un campione globale di 145.271 intervistati su 46 Paesi, l’attenzione al proprio benessere è diventata una priorità.

Stile di vita health-conscious

La richiesta di prodotti bio sta crescendo con più forza soprattutto tra le Gen Z e i Millennial e sono i giovani consumatori a essere in prima linea sul trend health-conscious;

Il mercato globale dei fast food e la sfida healthy

I QSRs (Quick Service Restaurants) hanno affrontato la sfida per stare al passo con la domanda dei consumatori che chiedevano opzioni più healthy e le necessità emergenti legate non solo alla dieta ma a cibo più sano. Sebbene molto sia stato fatto in questa direzione, si nota un evidente declino nel numero dei consumatori che frequentano e comprano dalle catene di fast food;

I più “health foodies” al mondo

Gli health foodies sono definiti nell’indagine in oggetto come utenti internet che sono interessati a cibi o drink healthy, che hanno comprato o ricercato cibo sano online e che sono fortemente d’accordo con l’affermazione “provo a comprare prodotti naturali e bio”.