Stampa

ICS Iniziativa Car Sharing, Convenzione di Comuni ed Enti locali sostenuta dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, finanzia aziende e operatori che vogliano sviluppare progetti di

microcarsharing con l’obiettivo di promuovere la diffusione di una mobilità sostenibile.

Sono infatti evidenti i benefici che il car sharing garantisce sia in termini di risparmio economico che di impatto ambientale. A dimostrarlo anche una ricerca ICS che ha evidenziato la convenienza derivante dall’uso del car sharing, come alternativa all’auto di proprietà: dalla riduzione dei costi legati al possesso, alla possibilità di muoversi liberamente in città fino alla diminuzione dell’impronta ecologica.

Ubeeqo - gestore di open e corporate car sharing in tutta Europa e parte di Europcar Mobility Group – è uno dei fornitori accreditati ICS che mette la sua tecnologia e la sua expertise a disposizione delle aziende e degli operatori che aderiranno al progetto.

Forte di un’esperienza decennale unica nel panorama del corporate car sharing, Ubeeqo offre alle aziende soluzioni che rappresentano un’alternativa smart e conveniente alla gestione di un parco auto in pool. Grazie alla tecnologia Ubeeqo, le aziende possono infatti mettere a disposizione dei dipendenti vetture da utilizzare sia per i viaggi di lavoro che per quelli privati ottimizzando così la gestione della flotta e riducendone conseguentemente i costi.

Per i privati, in qualità di primo car sharing a postazioni fisse di Milano, Ubeeqo rappresenta una valida alternativa alla proprietà dell’auto grazie ai numerosi benefici che garantisce ai cittadini: dal poter prenotare una vettura con largo anticipo, fino alla possibilità di scegliere la tipologia di veicolo più adatta alle proprie esigenze. 

ICS finanzierà per il primo anno i progetti presentati, al fine di lanciare e supportare l’avvio dei servizi: agli enti che vogliano avviare il servizio di carsharing pubblico in comuni sotto i 200 mila abitanti e alle aziende pubbliche e private che vogliano sperimentare il  corporate car sharing, offre un contributo fino a 50 mila euro. Infine, per condomìni della città di Milano, interessati ad avere un'auto in condivisione a disposizione di chi li abita, vengono destinati 2 mila euro.