L’Assessore regionale agli Affari europei, politiche del lavoro, inclusione sociale e trasporti della Regione autonoma Valle d’Aosta, l’Assessore ai trasporti, infrastrutture, opere pubbliche e difesa del suolo della

Regione Piemonte ed RFI spa comunicano che RFI ha formalmente annunciato la programmazione degli interventi per potenziare la linea Aosta/Ivrea/Chivasso e che, nell’ambito di tali interventi, sarà avviato il progetto definitivo di elettrificazione della tratta Aosta/Ivrea.

A seguito della richiesta avanzata dalle due Regioni nel mese di marzo, una lettera firmata dall’Amministratore Delegato e Direttore Generale di RFI, Maurizio Gentile, ha infatti confermato la programmazione di una serie di interventi per migliorare le prestazioni della linea, soprattutto per dare regolarità e stabilità al servizio, tenendo conto dell’utilizzo dei treni bimodali e dei modelli di esercizio definiti nell’Accordo Quadro sottoscritto dalla Regione autonoma Valle d’Aosta nel dicembre 2017.

Nella medesima lettera RFI ha confermato che, con le risorse previste per la rete ferroviaria valdostana dal Contratto di Programma tra RFI stessa ed il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, saranno avviate le attività di progettazione definitiva dell’elettrificazione, partendo dagli aggiornamenti del progetto preliminare eseguiti nel dicembre 2018 e con l’obiettivo di sviluppare contestualmente le attività di progettazione e realizzazione degli altri interventi di potenziamento della linea.

Gli Assessori  della Regione autonoma Valle d’Aosta e della Regione Piemonte esprimono grande soddisfazione per il riscontro ricevuto da RFI ed evidenziano che si tratta di un primo importante risultato, raggiunto grazie al lavoro sinergico delle due Regioni, per l’adeguamento e l’ammodernamento dei collegamenti ferroviari tra Aosta e Torino.

L’Assessore ai Trasporti della Valle d’Aosta sottolinea inoltre che quanto comunicato da RFI giunge a coronamento del lavoro svolto dall’amministrazione regionale e costituisce un significativo passo in avanti rispetto agli obiettivi individuati dalla legge regionale n. 22/2016, nel momento in cui con l’elaborazione del Piano Regionale dei Trasporti sono in corso di definizione le strategie per il futuro dell’accessibilità e la mobilità regionale.

Aggiunge l'Assessore ai Trasporti della regione Piemonte che questa è una buona notizia anche alla luce del recente protocollo per la soppressione dei Passaggi a Livello sottoscritto con RFI e i comuni interessati dalla tratta piemontese nell'ottica di rendere più efficiente ed affidabile il servizio ferroviario sulla linea.