CCIR

La spesa media in Europa prevista per le feste di Natale 2019 sarà di 461€ (+1% rispetto al 2018), mentre il budget atteso delle famiglie italiane raggiunge i 549€ a famiglia,

posizionando l’Italia al terzo posto dei top spender per acquisti natalizi. Le famiglie del Bel Paese sono superate solamente da quelle di Regno Unito (639€) e Spagna (554€). Diminuisce la quota di acquisti last minute, in quanto solo 1 italiano su 5 aspetterà l’ultima settimana prima di Natale per effettuare la maggior parte dello shopping natalizio (26% nel 2018).

È quanto emerge dalla ventiduesima edizione della Deloitte Xmas Survey che ha raccolto l’opinione di oltre 7.000 consumatori in 8 Paesi europei tra cui l’Italia, con l’obiettivo di monitorare le intenzioni di spesa per regali, prodotti alimentari, attività per il tempo libero e viaggi.

Italia sul podio europeo per le spese di Natale.  Per il 2019, gli italiani intendono spendere l’1.5% in più rispetto a dodici mesi fa per lo shopping natalizio, confermando un trend in crescita. In termini assoluti, la spesa natalizia nazionale si colloca solo dopo Regno Unito e Spagna, in cui, per contro, le previsioni di acquisto sono in calo dal 2018: per il Regno Unito il budget passa da 646€ a 639€ a famiglia, mentre in Spagna la contrazione supera il 7% (da 600€ a 554€ a famiglia). I paesi che prevedono i budget più contenuti sono Russia (367€), Polonia (352€) e Paesi Bassi (341).

La quota maggiore sarà allocata per i regali (40%), seguiti da cibo (28%), viaggi (19%) e festeggiamenti (11%). In particolare, le spese per le attività legate ai festeggiamenti registrano l’incremento più grande rispetto allo scorso anno (+9%), dove gli italiani spenderanno il 41% in più delle famiglie europee. Relativamente alle spese per i viaggi gli italiani spenderanno invece il 35% in più rispetto alla media europea.

Sempre meno acquisti last minute.   Quest’anno, solo 1 italiano su 5 aspetterà l’ultima settimana prima di Natale per effettuare la maggior parte dei propri acquisti natalizi (-7 punti percentuali rispetto al 2018), un terzo invece, concentrerà le spese nelle prime due settimane di dicembre.

Cresce l’attenzione verso il mese di novembre, il quale sta divenendo sempre più un’opzione valida, considerata dal 23% degli italiani.

In questo contesto, aumenta l’interesse verso il Black Friday, considerato momento migliore di shopping natalizio da 1 italiano su 8. In Italia, il 22% dei rispondenti dichiara che spenderà più della metà del budget disponibile durante questo evento (12% in Europa). Inoltre, il 93% dei millennial intervistati procederà ad almeno un acquisto natalizio durante questo evento speciale.

Dove trovare le idee, e dove i regali.   3 italiani su 4 effettueranno i propri acquisti presso canali offline, ma cresce la quota di italiani che ricorrerà ai canali digitali (+5 p.p. rispetto al 2018).

L’experience di acquisto rappresenta il driver più importante per recarsi presso i negozi tradizionali: si apprezzano i consigli di uno staff professionale, le politiche di cambio e reso, e l’atmosfera natalizia. I tradizionali negozi locali (43%) sono la prima scelta dei consumatori italiani, seguiti dalle catene specializzate (39%) e dai supermercati (37%), questi ultimi soprattutto per gli acquisti della categoria food & beverage.

Le opinioni degli altri consumatori invece, sono decisive per il processo d’acquisto online. In particolare, i viaggi sono la categoria per cui la quota di acquisti digitali supera quella offline (51% online, 49% offline).

Cultura, svago e benessere: i desideri degli italiani.   Per il 2019, i libri rimangono il dono più ambito e al contempo più regalato dagli italiani, rispetto alle famiglie europee che opteranno alla soddisfazione del loro palato con il cioccolato. Soldi, vestiti, trattamenti benessere e viaggi chiudono la top 5 dei desideri nazionali, mentre profumi e cesti natalizi rimpiazzano gli ultimi nella top 5 dei best seller.

Più attività esperienziali ed entertainment per i millennial, dove la quarta posizione dei regali più ambiti è occupata da abbonamenti a servizi di streaming online (es. Netflix, Infinity, Sky), mentre quella dei più donati, da trattamenti benessere e SPA.

Quest’anno, gli accessori per smartphone conquistano la top 10 dei best seller per i regali a teenager scalando ben 15 posizioni rispetto a dodici mesi fa, mentre giochi e articoli per l’infanzia rimangono i più venduti per i piccoli, in linea al 2018.