CCIR

Abbattuto e superato il muro del 40%: il traffico sulle tratte gestite da Concessioni Autostradali Venete segue anche in quest’ultima settimana il trend negativo iniziato a marzo, condizionato dalle misure di contenimento della diffusione del Covid-19

previste dal Governo e finalizzate a limitare gli spostamenti.

Se rispetto allo stesso periodo del 2019, nelle prime due settimane di marzo 2020 si era verificato un calo del 30,37%, nella terza settimana la flessione è cresciuta fino a toccare il 43,8%, con punte medie giornaliere che superano l’80% di veicoli in meno rispetto allo scorso anno.

Lo scorso fine settimana, il primo con le restrizioni contenute nel DPCM dell’11 marzo 2020, il traffico su A4 Padova-Venezia e Passante di Mestre ha registrato un calo del 77,14% sabato e addirittura dell’81,10% domenica. Un po’ meglio durante la settimana, con la ripresa parziale del traffico commerciale, ma con un calo giornaliero che è comunque oscillato tra il 60 e il 70%.

Complessivamente i flussi di traffico riferiti al mese di marzo avevano visto lo scorso anno il transito di 3.935.849 veicoli, contro i 2.209.701 registrati negli ultimi 20 giorni di quest’anno, con una perdita di 1.726.148 veicoli.