CCIR

Elior presenta un nuovo servizio che semplifica la ristorazione degli oltre 10.000 stabilimenti balneari italiani, la cui riapertura nell’estate dopo l’emergenza Covid-19 è segnata dall’esigenza di garantire a tutti i clienti sicurezza e distanziamento sociale.

La soluzione studiata da Elior mette a disposizione dei gestori dei lidi piatti pronti, sia in multiporzione che in monoporzione sigillata, che permettono di offrire alla clientela una pausa veloce, fresca e soprattutto sicura, che può essere comodamente consumata al tavolo o presso l’ombrellone.

Grazie a questa nuova formula, gli operatori del settore possono facilmente inserire nei propri menu pasti sicuri, completi e bilanciati, insieme a una offerta di piatti da comporre a piacimento come insalate, secondi, piatti freddi. Inoltre, la soluzione consente di evitare il sovraffollamento in cucina e offrire un servizio di ristorazione di alto livello per un numero anche limitato di clienti, senza la necessità di coinvolgere esperti in cucina. Il sistema si basa sulla tecnologia di confezionamento in atmosfera protettiva (ATP) che consente la conservazione di piatti pronti mantenendo inalterate le caratteristiche organolettiche e nutrizionali.

Il primo progetto pilota prevede l’attivazione del servizio a favore degli stabilimenti balneari e delle strutture turistiche della Riviera Romagnola, nel tratto di costa tra Ravenna e Riccione, uno dei principali poli di attrazione turistica a livello nazionale. A tendere, il programma prevede l’estensione su tutto il territorio nazionale.