CCIR

Confassociazioni apre le iscrizioni ai media con l’obiettivo di aggregare, promuovere e sviluppare i network nazionali. Obiettivo della nuova branch Media e Informazione è quello di mettere in rete i diversi attori di questo settore, purtroppo oggi molto frammentato

e poco sostenuto specialmente quando si parla di online, favorendo l’interazione tra gli associati e il Sistema Confassociazioni, una vasta rete multisettoriale dove i media possono trovare i loro naturali stakeholder e contribuire allo sviluppo di opportunità di rete.

L’iscrizione a Confassociazioni è aperta a testate digitali e loro aggregazioni anche in forma associativa, syndication e network come pure a singoli professionisti o partite iva che esercitano attività quali quella del blogger, content manager o social media manager.

La struttura direttiva, presieduta da Carmelo Cutulli è composta da: Francesco Pira, Vice Presidente; Michele Ficara Manganelli, responsabile Area Svizzera Italiana; Alessandro Conte, Responsabile Area Centro Italia; Patrizia Paesano, Responsabile Area Isole; Giulia Reina, Vice Segretario Generale. A queste iniziali si aggiungeranno, nei prossimi mesi, ulteriori deleghe.

Siamo davvero lieti – ha dichiarato il Presidente di Confassociazioni, Angelo Deiana– di annoverare tra i nostri associati, nonché tra i professionisti nel nostro nuovo organigramma, i rappresentanti del mondo dei media e dell’informazione.

Siamo oggi pronti ad accogliere nella nostra rete, che vede percentuali di crescita esponenziali di associati e organizzazioni, le testate giornalistiche, i media network e tutti gli attori anche informali del mondo dell’informazione, offrendo loro il valore del nostro Sistema associativo”.

Confassociazioni Media e Informazione si pone a consolidamento di una più ampia presenza della Confederazione nel mondo della Comunicazione che ha visto recentemente la costituzione dell’Osservatorio Nazionale sulle Fake News, presieduto dal Prof. Francesco PIRA, e al branch della Comunicazione, recentemente allargato alle relazioni istituzionali, il cui organico definitivo verrà, a breve, presentato.