CCIR

Tra lavoratori con contratto a termine, lavoratori autonomi e dipendenti stabili, il numero dei nuovi disoccupati in Italia dopo il lockdown sale a 400.000, un numero considerevole che ha purtroppo segnato lo stato d’emergenza nel nostro Paese. Nell’ultima nota trimestrale dell’Istat,

relativa ai primi tre mesi del 2020, emerge che il lavoro “subisce una eccezionale diminuzione” come “conseguenza della riduzione delle ore lavorate a seguito del sopraggiungere dell’emergenza sanitaria a partire dall’ultima settimana di febbraio. L’andamento del quadro occupazionale si è quindi sviluppato in una fase di forte flessione dei livelli di attività economica, con il Pil che nell’ultimo trimestre segna una diminuzione congiunturale di -5,3%”.

In questo scenario preoccupante, Avon, azienda leader mondiale nel settore beauty nel canale della vendita diretta di prodotti cosmetici, parte del Gruppo Natura &Co, in piena controtendenza ha dato la possibilità a moltissimi italiani di crearsi un nuovo business indipendente e una opportunità di guadagno concreta.

Solo nel mese di maggio il reclutamento di nuovi Avon Leader - Consulenti in grado di creare e coordinare gruppi di altri Consulenti – è triplicato. Una numerica importante che fa la differenza nel mondo della cosmesi e nell’economia italiana.

Il lockdown è stato inoltre occasione per moltissimi Consulenti inattivi di tornare a dedicarsi al business indipendente di Avon, duplicando la ripresa dell’attività da parte loro nel periodo marzo-maggio 2020 rispetto agli stessi mesi del 2019. Un incremento del 70% anche rispetto al periodo gennaio-marzo 2020.

Questi dati positivi mostrano chiaramente l'opportunità di business che Avon ha sempre offerto e continua ad offrire ogni giorno a migliaia di donne e uomini nel mondo. Un’opportunità di indipendenza economica che si rivela una possibilità di guadagno concreta. Grazie ad Avon, ognuno può infatti intraprendere un’attività indipendente adatta alle proprie esigenze e disponibilità di tempo, nonché la possibilità di organizzarsi e gestire il proprio tempo in maniera del tutto autonoma.

Non solo opportunità di guadagno, ma anche crescita del business. L’anticrisi cosmetica si evidenzia anche sulle percentuali delle vendite online quadruplicate tra marzo e maggio 2020.

Questi risultati positivi sono stati possibili grazie ai nuovi e diversi processi di digitalizzazione delle attività, con l’implementazione di strumenti e piattaforme on-line, come la possibilità per i Consulenti di continuare la propria attività durante il lock-down attraverso un proprio shop online. Uno strumento vincente per supportare la rete commerciale in questo periodo inusuale e un importante strumento digitale per restare attivi.