Stripe lancia Stripe Issuing in 20 Paesi europei (Austria, Belgio, Cipro, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Regno Unito, Portogallo, Slovacchia, Slovenia e Spagna). Issuing permette

agli utenti di creare, gestire e distribuire carte di pagamento fisiche e digitali, dando alle imprese maggiore controllo sulle proprie spese. Che si tratti di un marketplace di consegna on-demand che fornisce ai corrieri una carta per pagare gli ordini, o di una compagnia di autonoleggio che la rende disponibile ai guidatori per l’acquisto di carburante, Stripe Issuing garantisce alle imprese il completo controllo su come, dove e quando i loro soldi vengono spesi.

Matt Henderson, EMEA Business Lead di Stripe, ha dichiarato: “Creare e distribuire nuove carte di pagamento in Europa è stato per tanto tempo un processo così complesso e articolato che solo poche aziende potevano affrontarlo. Oggi lo stiamo rendendo veloce, semplice e sicuro. Se prima ci volevano mesi per creare e spedire nuove carte in Europa, ora con Stripe Issuing basteranno due giorni. Siamo rimasti sorpresi dal largo uso che le imprese statunitensi hanno fatto della soluzione di Issuing, e non vediamo l’ora di scoprire cosa potranno costruire con essa i nostri utenti europei”. Le carte create con Stripe possono essere controllate tramite le API di Issuing, che permettono di impostare massimali di spesa dinamici e regole avanzate, bloccare determinate categorie commerciali e gestire autorizzazioni in tempo reale per ogni transazione. Stripe Issuing si integra perfettamente con l’ampio pacchetto di prodotti Stripe, così che gli utenti possano utilizzare i programmi di emissione delle carte insieme a quelli che permettono di gestire pagamenti, prevenzione delle frodi, ricevute, analitiche e addebiti ricorrenti automatici. Le imprese potranno scegliere il design delle proprie carte brandizzate nella Dashboard di Stripe, che gestirà invece la produzione, l’emissione e la spedizione delle stesse. Le carte virtuali possono essere create istantaneamente, mentre quelle fisiche vengono emesse e consegnate in soli due giorni lavorativi.

Stripe Issuing opera già negli Stati Uniti su larga scala, e nel suo primo anno di attività ha processato pagamenti per diversi miliardi di dollari, per migliaia di imprese e milioni di utenti. Aziende come Klarna, Ramp e Flexshopper, che dispongono di programmi di card-issuing già esistenti, hanno siglato nuovi accordi con Stripe, e realtà come Cornershop hanno già sfruttato i vantaggi di Issuing per lanciare nuove opportunità di business. Oltre a permettere a imprese europee come Worklife e InnStyle di utilizzare Stripe Issuing, il lancio di oggi significa anche che tutti gli utenti di Stripe a livello globale potranno iniziare a distribuire carte di pagamento in Europa. Emburse Captio, ad esempio, userà Stripe Issuing per permettere alle imprese italiane e spagnole di fornire carte di pagamento ai dipendenti, potendo programmare limiti di spesa personalizzati configurabili a seconda delle specifiche politiche dell’azienda. La compagnia di “travel and spend management” TripActions utilizza già Issuing negli Stati Uniti per aiutare le imprese ad avere maggior visibilità e controllo sulle spese, una funzione che sarà ora a disposizione anche per i loro utenti europei.