Primeur Group ricevuto il premio come “Eccellenza dell’Anno - Innovazione & Leadership Enterprise Data Integration” nella categoria “IT e Tecnologia” in occasione dei Le Fonti Awards. “Cambiare non è mai semplice, proporre qualcosa di nuovo è sempre un rischio.

Farlo nell’anno più complicato della storia recente poteva sembrare un azzardo” commenta il CEO Stefano Musso. L’economia italiana è in netto recupero. A confermarlo sono i dati della BCE e l’analisi dell’agenzia di rating Standard & Poor’s che ha aggiornato le stime sulle previsioni del PIL italiano al 4,9% sia nel 2021, sia per il prossimo anno. La stima al rialzo emerge da una tabella elaborata dall’agenzia americana sulle previsioni di crescita dell’Europa nel terzo trimestre. Uno spiraglio di speranza dopo il disastroso anno e mezzo che ha visto molti imprenditori abbassare per sempre la saracinesca delle loro attività. Dall’altro lato, altrettante realtà del Belpaese si sono reinventate e hanno saputo cavalcare al meglio l’onda del cambiamento. A premiare e valorizzare le realtà e i professionisti che, nonostante la pandemia e gli squilibri economici, hanno affrontato gli ultimi mesi con grande professionalità, mantenendo alti livelli di eccellenza nei rispettivi ambiti di competenza e investendo in settori particolarmente strategici e innovativi ci ha pensato il palco dei Le Fonti Awards. Durante l’undicesima edizione Primeur Group, multinazionale italiana con una storia trentennale, ha conquistato il prestigioso riconoscimento come “Eccellenza dell’Anno Innovazione & Leadership Enterprise Data Integration” nella categoria “IT e Tecnologia”.