Stampa

Se c’è uno strumento per effettuare e ricevere pagamenti che negli ultimi anni ha visto una diffusione sempre più capillare, quello è senza dubbio la carta con Iban. In generale, il gradimento riscosso dalle carte di pagamento - sia nel Belpaese che all’estero - è in costante crescita.

Quando arriva il momento di scegliere la carta più giusta da attivare però le cose si complicano, soprattutto se sei un’azienda.

Carta aziendale di debito e prepagata: le cose da sapere

Meglio optare per la carta aziendale di debito o per una prepagata? Se si tratta di carte che dispongono entrambe di IBAN, le operazioni che possono essere effettuate da ciascuna di esse sono sostanzialmente dello stesso tipo. Il fatto che vi sia un IBAN associato alla carta di pagamento implica che essa possa essere utilizzata anche per effettuare bonifici e addebiti diretti (oltre che, sempre per mezzo di un bonifico, ricevere pagamenti).

E’ bene precisare come, comunque, scegliere di attivare una prepagata aziendale con Iban comporti il rischio di perdere molto tempo per effettuare le necessarie ricariche e, soprattutto, di non riuscire a effettuare determinati acquisti per credito insufficiente o addirittura esaurito. Avere difficoltà nella gestione della carta aziendale, peraltro, può finire per gettare un’ombra di scarsa professionalità sulla propria realtà sia nei confronti dei clienti che dei fornitori. Ecco spiegato il motivo per cui è la carta di debito la migliore carta con IBAN se sei un’azienda.

Carte di debito, la scelta giusta per gestire pagamenti aziendali

Mentre le carte di debito sono direttamente associate al conto, quelle prepagate non lo sono affatto. Questo comporta che grazie alle prime si possono fare pagamenti finché c’è credito sul conto, mentre con le altre - lo abbiamo accennato - è necessario provvedere ciclicamente alla loro ricarica per effettuare le diverse operazioni (non a caso si parla di ‘ricaricabili’ per fare riferimento alle carte prepagate).

Scegliere la carta aziendale sbagliata può rappresentare un bel problema e arrivare anche a compromettere lo svolgimento del lavoro dei collaboratori e in generale la normale routine e gestione finanziaria. La sottile differenza tra carte prepagate e carte di debito per aziende non va sottovalutata: sempre meglio evitare di attivare una prepagata per usarla come carta aziendale con IBAN e optare casomai per una carta di debito, come quelle offerte da Qonto, istituto di pagamento 100% online che supporta PMI, start up e professionisti nella gestione finanziaria e contabile dei flussi di denaro.

Le carte Qonto sono pensate per soddisfare esigenze professionali diverse e sono strumenti di pagamento sicuri oltre che funzionali. Vengono messe a disposizione di PMI, professionisti e start up tre carte fisiche, le carte virtuali e le carte flash. A parte queste ultime, tutte le carte Qonto sono associate a un IBAN italiano. Le carte di debito offerte fanno parte del circuito Mastercard, inoltre sono sicure da usare per pagamenti digitali grazie alla protezione 3D secure di cui godono.