Pandemia e successiva ripartenza hanno prodotto un’importante accelerazione verso la digitalizzazione, e le imprese del settore retail hanno compreso quanto le tecnologie rappresentano un elemento imprescindibile e strategico. L’e-commerce è entrato stabilmente nelle abitudini

degli italiani: l’ultimo Rapporto Italia 2022 di Eurispes svela che ben il 77,2% della popolazione italiana acquista online. E sono cambiate anche le abitudini dei consumatori: una ricerca Tibco evidenzia come oggi il 91% dei consumatori preferisca acquistare i brand che sono in grado di proporre offerte mirate, l’82% sfrutta lo smartphone per informarsi sugli acquisti che sta per intraprendere, e l’87% richiede un’esperienza “consistente” su diversi canali. Marketing, vendite, logistica, magazzino e customer service sono le aree in cui si registra la maggior concentrazione di progetti in digitale. E alla luce di questi cambiamenti in atto, le imprese hanno bisogno di realtà all’avanguardia e con un’expertise internazionale e conoscenza del mercato – ciò che serve, che manca o che va potenziato – per essere aiutate e guidate a velocizzare il processo di innovazione e digitalizzazione. Retail Hub, tech company verticale sull’innovazione nel retail, nasce proprio con l’obiettivo di portare le tecnologie di ultima generazione “a casa” dei retailer. Dalla piattaforma che analizza le preferenze dei consumatori in base alle condizioni meteo, alla start up che grazie al video streaming aiuta i clienti a selezionare gli articoli e avere consigli personalizzati, passando per la scale up che raccoglie tutto quel che si dice online di un prodotto, per poi analizzarlo e consigliare alle imprese che cosa fare per migliorare il gradimento: Retail Hub mette in contatto le aziende con le tecnologie più dirompenti, risolvendo le inefficienze dei sistemi e fornendo gli strumenti necessari per incrementare il proprio business.