Cisco Talos ha pubblicato l'analisi di fine anno sulle principali minacce informatiche del 2022. Dall'inizio della guerra in Ucraina, Cisco ha registrato un aumento costante degli attacchi cyber e sta lavorando con diverse realtà per aiutarle a proteggere i sistemi e a difendersi dagli attacchi informatici.

Si tratta infatti di unna delle prime guerre combattute sia sul campo di battaglia che nel cyberspazio, con un impatto e ripercussioni molto gravi.

Ma non solo, in Italia il settore dell'istruzione è stato il più infettato da ransomware dallo scorso gennaio, proteggersi in modo adeguato è diventato una sfida enorme per università e scuole. Infine, Cisco ha anche rilevato un numero crescente di attacchi che sfruttano vecchie tecnologie, come le unità Usb rimovibili, usate per distribuire malware. Si tratta di vettori a cui la maggior parte dei consumatori non pensa o che ritiene sicuri, ma che in realtà vengono ancora utilizzati dai criminali informatici.