E’ uno scenario complesso quello che il mondo della sanità si troverà ad affrontare nei prossimi anni, a partire dalla grande sfida della gestione del paziente cronico. Ad oggi, nel nostro Paese, sono 24 milioni i cittadini che presentano una patologia cronica,

come rilevato dall’Osservatorio nazionale sulla salute nelle regioni italiane; di questi 12,5 milioni sono afflitti da multi-cronicità, per una spesa sanitaria che sfiora i 67 miliardi di euro.

In questo scenario in costante mutamento, dovuto all’aumento dell’aspettativa di vita, circa il 70% delle risorse sanitarie sono destinate alla gestione di malattie croniche, mentre più del 55% dei contatti con i Medici di Medicina Generale sono generati da questa tipologia di pazienti.

Novartis, da sempre impegnata ad affrontare le maggiori sfide in ambito sanitario con approcci che si basano sull’innovazione, ha dato vita alla Linea Embrace per rispondere al bisogno crescente dei pazienti e restituire centralità al ruolo dei medici di medicina generale nel percorso di cura

Da oggi il nostro Gruppo lancia un progetto innovativo, dedicato all’area della cronicità, nato per diffondere cultura scientifica sulle patologie croniche - sottolinea Pasquale Frega, Country President di Novartis in Italia - La nascita della nuova Linea Embrace è un investimento che vogliamo fare per il Sistema Paese, un’alleanza con i cittadini, un vero e proprio impegno che ci sentiamo di prendere con i pazienti per farci promotori dell’accesso alle migliori e più innovative terapie”.

Gli obiettivi del progetto sono quello di dimezzare i tempi di accesso al percorso di diagnosi e trattamento più appropriato per il paziente, favorire la collaborazione e l’integrazione tra ospedale e territorio assicurando la continuità assistenziale e migliorare la capacità di gestione della malattia.

Questa missione sarà affidata ad 80 giovani di età compresa tra i 24 e i 29 anni, Advisor di Patologia selezionati tra 5.500 candidature da tutta Italia, che in un anno incontreranno circa 15.000 medici di medicina generale sul territorio italiano.