Un consorzio di quattro co-prime contractor formato da Thales Alenia Space e Airbus (joint venture Thales 67 %, e Leonardo 33 %) in Spagna e Francia, è stata selezionato da Hisdesat per la realizzazione di due satelliti SpainSAT NG

per telecomunicazioni governative che sostituiranno i satelliti esistenti Spainsat e Xtar-EUR. Airbus sarà “partner capofila” del consorzio.

Il programma NG SpainSAT include due satelliti, SpainSAT NG I e II, che saranno posizionati in slot orbitali geostazionari diversi per operare in banda X, Ka militare e UHF.

Il primo di questi satelliti SpainSAT di nuova generazione sarà lanciato nel 2023 garantendo la continuità dei servizi di telecomunicazioni sicuri per il Ministero delle Difesa spagnolo e per le Agenzie Governative utilizzando la flotta attuale.

SpainSAT NG fornirà la copertura su un’ampia area del mondo che va dagli Stati Uniti al Sud America al Medio Oriente e includerà Africa ed Europa. Entrambi i satelliti consentiranno di:Assicurare il comando e il controllo effettivo per operazioni in continuità di linea ottica. Garantire la capacità di telecomunicazione in teatri operativi privi di infrastrutture di telecomunicazioni. Sviluppare più satelliti per telecomunicazioni in movimento, con capacità superiori, maggiori garanzie e telecomunicazioni assicurate. Sbloccare il potenziale del campo di battaglia network-centrico – di operazioni belliche internet-centriche

I payload di telecomunicazione di entrambi i satelliti verranno forniti dall’industria spagnola, inclusa l’integrazione del Modulo di Telecomunicazione in Spagna, un importante passo avanti per l’industria spagnola. Thales Alenia Space in Spagna sarà responsabile per i payload in banda UHF e mil-Ka mentre Airbus in Spagna sarà responsabile per il payload a banda X. Saranno coinvolte anche altre società dell’industria spaziale spagnola.

UHF è una nuova capacità che non era presente nella precedente flotta Spainsat. Entrambi i satelliti offriranno ridondanza nelle zone di interesse delle Forze Armate spagnole e incorporeranno tecnologie di protezione avanzata per anti-jamming e anti-spoofing, per di più rafforzati e protetti da fenomeni nucleari ad altitudine elevata.

I satelliti verranno posizionati sulla piattaforma Eurostar Neo, il satellite geostazionario per le telecomunicazioni di nuova produzione di Airbus, un’evoluzione significativa della serie altamente affidabile e di successo Eurostar, con un’intera gamma di importanti innovazioni. Queste includono un payload a banda X di massima flessibilità, che impiega antenne attive con capacità di riconfigurazione in orbita, un processore digitale in orbita che interconnetterà i payload a banda X e mil-Ka per operare in cross band, e un servizio di collegamento ad alta velocità dedicato per consentire una riconfigurazione rapida. Ciò apporterà una capacità superiore e una flessibilità maggiore che permetterà un riorientamento elettronico dei raggi in funzione delle necessità di copertura.

Hisdesat è il proprietario e operatore di satelliti per telecomunicazioni di nuova generazione, SpainSAT NG. Il cliente principale è il Ministero della Difesa spagnolo in partenership pubblico privata con Hisdesat. I nuovi satelliti, tra l’altro, saranno utili anche per altre entità governative spagnole, per altri Paesi alleati con i quali sono in essere accordi bilaterali, al programma di telecomunicazioni governative EU, “Govsatcom” e, auspicabilmente, al futuro pacchetto capacità per comunicazioni satellitari NATO CP130. SpainSAT NG, inoltre, continuerà a fornire servizi al portafoglio clienti esistente e futuro di XTAR LLC.

Lo sviluppo di Spainsat NG ha il supporto del Ministero dell’Industria, Commercio e Turismo spagnolo, oltre che del Centro spagnolo per lo Sviluppo della Tecnologia Industriale (CDTI), nell’ambito della partnership pubblica-privata tra l’Agenzia Spaziale Europea (ESA) e l’operatore satellitare Hisdesat.

I satelliti SpainSAT NG avranno una durata di vita operativa di 15 anni e rimarranno in servizio fino al 2037.