CCIR

Stanislas Lemor, Presidente e CEO di STEF, ha dichiarato: “Il Gruppo ha concluso la prima metà del 2019 in maniera ottimale, confermando la solidità del proprio business model e l’impegno dei team orientato alla soddisfazione dei propri clienti.

Tutte le attività, in Francia e a livello internazionale, hanno contribuito a questa dinamica di crescita organica. Il Gruppo può ora investire in nuove attività, come ha appena fatto, con l’acquisizione di una società specializzata nel settore del packaging”.

STEF Francia. Completamento positivo del piano di riorganizzazione aziendale basato sulla specializzazione delle varie attività; Consolidamento del business con i clienti del settore agroalimentare, sia nel segmento dei prodotti freschi sia nei surgelati, con il raggiungimento di un tasso di riempimento storico; Crescita sostenuta dell’attività con i supermercati di grandi e medie dimensioni, grazie allo sviluppo dell’e-commerce; Adeguamento degli indicatori di performance operativa per il settore Ho.Re.Ca. (ristorazione fuori casa); Integrazione in corso della società Transports Frigorifiques Grégoire Galliard, partner storico del gruppo, ora chiamata STEF Transport Sens.

STEF Internazionale. Dinamica positiva delle attività internazionali, in particolare in Italia, grazie alla crescita delle attività dei surgelati, e in Portogallo, con lo sviluppo della rete di groupage; Rafforzamento della rete nei Paesi Bassi con l’acquisizione del 100% delle quote di Netko, ora chiamata STEF Raalte.

Marittimo. Diminuzione del traffico merci e passeggeri, penalizzato da due scioperi; Contesto difficile per quanto riguarda la delega di servizio pubblico di 15 mesi tra la Corsica e il continente.