CCIR

Nissan e il Gruppo EDF hanno siglato un accordo di cooperazione per accelerare, insieme, l’adozione della mobilità elettrica, in particolare attraverso la ricarica smart dei veicoli. L’accordo si applica a Regno Unito, Francia, Belgio e Italia.

L'accordo di cooperazione si concentra principalmente sullo sviluppo di soluzioni di ricarica smart (vehicle to grid, o V2G) mettendo insieme tecnologie sviluppate e padroneggiate dalle due compagnie. La ricarica smart si basa su tecnologie che ottimizzano i processi di carica e scarica dei veicoli in modo efficiente e economicamente vantaggioso.

Come specificato nell’accordo, Nissan è responsabile della vendita di veicoli compatibili con il V2G, il Gruppo EDF, invece, si occuperà della messa a disposizione di soluzioni di ricarica V2G e dei servizi collegati.

L’integrazione dei veicoli elettrici nella vita di ogni giorno ricopre un ruolo fondamentale nella visione di Nissan di “mobilità intelligente”, grazie anche al V2G che offre benefici significativi alla stabilità della rete elettrica e nuove opportunità finanziarie alle aziende. Un numero sempre crescente di privati e di aziende sta passando ai veicoli 100% elettrici e Nissan ha realizzato vendite record in Europa lo scorso anno con la sua Nissan LEAF e il van e-NV200.

Il Gruppo EDF è impegnato nella promozione di una mobilità sostenibile per tutti, in particolare sviluppando soluzioni di “ricarica intelligente” con benefici tangibili per i clienti. Queste soluzioni integrate includono la gestione dei periodi di carica e scarica delle batterie e, attraverso lo storage, le gestione di un rapporto flessibile a due vie con la rete. Questi servizi sono sviluppati da Izivia, azienda specializzata nelle infrastrutture di ricarica e controllata interamente dal Gruppo EDF e da Dreev, nuovissima joint-venture tra EDF e NUVVE, specializzata nell’offerta di soluzioni commerciali V2G

L'accordo di oggi fa seguito ad una precedente partnership in UK tra EDF e Nissan. A seguito della firma dell’accordo avvenuta lo scorso anno, le due organizzazioni hanno iniziato a collaborare per lo sviluppo di offerte congiunte nelle aree di mobilità elettrica, ricarica smart, riuso delle batterie esauste, stoccaggio di energia e risorse rinnovabili.