La società italiana Troyer, basata in Alto-Adige, si è aggiudicata un contratto del valore di circa 2 milioni di euro per la fornitura di due turbine per la produzione di energia idro-elettrica a favore

del committente norvegese Nordkraft.

Le turbine serviranno alle esigenze produttive di due centrali idro-elettriche da costruire nella municipalità di Tysfjord nella contea settentrionale del Nordland, a circa 10 km di distanza dalla città di Kjopsvik, il più grande centro dell'area.  Le due centrali saranno di proprietà della Nordkraft, la società responsabile dell'intero progetto che procederà, in qualità di "main contractor" alla realizzazione delle opere civili relative alla costruzione delle centrali ove saranno installate le due turbine. Le due centrali di Ovre Russvik e Nedre Russvik avranno una capacità produttiva annua pari rispettivamente a 10 e 6,5 GWh per una potenza installata complessivamente pari a circa 7 megawatt.

La caratteristica principale delle turbine consisterà nell'assenza di impatto ambientale, dato che l'acqua utilizzata per la produzione di energia verrà in buona parte immessa in mare; l’installazione delle tubature necessarie per l'alimentazione idrica delle turbine avverrà prevalentemente lungo tracciati già esistenti, per cui gli interventi di costruzione saranno ridotti al minimo. L'energia prodotta sarà immessa nella rete elettrica regionale del Nordland.   (Farnesina)