Prysmian Group, grazie alla sua nuova piattaforma digitale denominata PG Connect, è ora in grado di estendere le possibilità delle risorse operative, remotizzando le attività di test mediante nuovi strumenti di collaborazione.

La piattaforma è stata sviluppata dal Gruppo Engineering e combina il prodotto di Realtà Aumentata SPACE1 con i dispositivi indossabili a comando vocale HMT-1 di RealWear. Prysmian Group ha oltre 29.000 dipendenti in 50 Paesi e 106 stabilimenti produttivi.

Trasformare il modo in cui i suoi clienti possono partecipare alle attività di test sul campo, garantendone la continuità, è stata la sfida che il Gruppo ha voluto affrontare nell’attuale stato di emergenza.

La multinazionale, che fa dell’innovazione una leva strategica del suo business, ha quindi sentito la necessità di uno strumento efficace per coinvolgere da remoto i propri partner. I principali obiettivi di Prysmian Group sono supportare le operazioni interne, trasferire le conoscenze tra gli stabilimenti e formare il personale per abilitare lo sviluppo di nuovi prodotti.

Prysmian Group ha scelto Engineering e RealWear per disegnare e realizzare insieme PG Connect, una piattaforma digitale che nasce dalla combinazione armonica di due parti: una software, basata sul prodotto SPACE1 sviluppato da OverIT e integrata dal Gruppo Engineering con una hardware, il dispositivo indossabile HMT-1 di RealWear, che permette agli operatori sul campo di collegarsi da remoto con i clienti. In questo modo vengono assicurate efficienza e sicurezza, e si riducono gli spostamenti, migliorando così la sostenibilità.

Grazie alle funzionalità di Realtà Aumentata di SPACE1 e all’head-mounted tablet di RealWear, un “Presentatore” Prysmian può condividere il proprio punto di vista con i clienti esterni, mostrando in tempo reale l’esecuzione di test dei sistemi su cavo. Allo stesso tempo, un altro addetto Prysmian, il cosiddetto “Esperto”, può operare da back-end supportando il Presentatore con le proprie competenze. Sfruttando la combinazione di Realtà Aumentata e Intelligenza Artificiale fornita da SPACE1, è possibile condividere documenti, contenuti multimediali e conoscenze, a vantaggio di un maggior coinvolgimento di tutti i partecipanti alla presentazione.