Thales Alenia Space collaborerà con l’operatore sudcoreano KT SAT, società controllata di Korea Telecom, primo fornitore di servizi commerciali 5G al mondo, a capo della dimostrazione 5G utilizzando il satellite per telecomunicazioni geostazionario Koreasat 5A

per fornire una rete 5G in zone remote. KT SAT utilizzerà una connessione 5G come prima pietra di integrazione satellitare nel mondo del 5G. Questo esperimento senza precedenti consiste nella connessione tra la rete principale 5G e un gNB 5G mediante (il satellite geostazionario) KT SAT Koreasat-5A. In questo caso, il satellite non è solo un complemento della rete terrestre 5G ma una parte integrante della stessa che riceve la rete 5G da Terra rispedendola nelle zone remote dove le tecnologie di connessione tradizionali (via cavo, fibra, segnali radio) non sono adatte per ragioni tecniche e/o economiche. Questa dimostrazione è stata implementata dal teleporto di KT SAT a Kumsan.

Koreasat 5A, messo in orbita da SpaceX nel 2017, basato su una piattaforma Spacebus 4000B2 di Thales Alenia Space, è dotato di transponder in banda Ku. Koreasat 5A fornisce copertura su l’Indocina, il Giappone, la Corea, le Filippine e l’Asia centrale. Thales Alenia Space è stata il prime contractor per KOREASAT-5A, responsabile per la progettazione, produzione e test.

Non è la prima volta che Thales Alenia Space è coinvolta nella dimostrazione 5G. In effetti, il 20 febbraio 2018, nell’ambito di “5G Champion”, un progetto di ricerca Horizon 2020[1] finanziato dalla Commissione Europea, Thales Alenia Space, con CEA/LETI (elettronica e IT lab) e Nokia come partner, hanno presentato una dimostrazione della tecnologia di comunicazione in 5G alle Olimpiadi invernali a Pyeongchang, Corea del Sud. Come membro 3GPP[2], Thales Alenia Space continua ad adottare nuovi standard relativamente al NTN (Network Non Terrestre) in 5G con una forte accelerazione degli stakholder della telefonia cellulare.

L’anno scorso, a novembre, KT SAT ha inaugurato il primo router ibrido al mondo per trasmissione 5G satellitare-terrestre. Il router ibrido, con dimostrazione online, è stato sviluppato con il KT Institute of Convergence Technology, ottimizzando il ruolo dei satelliti nei servizi 5G.