Avviata già sul finire del 2020, si è consolidata ed è stata siglata nei primi mesi del 2021 l’importante partnership tra Nice, multinazionale italiana leader nei settori della Home Automation, Home Security e Smart Home, e Credemfactor, società di factoring del Gruppo Credem,

tra i principali e più solidi gruppi bancari nazionali. L’operazione si è concretizzata con la concessione di un plafond pro soluto pari a 10 milioni di euro per operatività di reverse factoring da destinare ai fornitori strategici di Nice che hanno già aderito numerosi all'accordo “Convenzione Fornitori”, nato proprio con l’obiettivo di garantire loro delle condizioni di accesso al credito vantaggiose, per sostenere l’intera filiera produttiva dalle ripercussioni della pandemia Covid-19 e rafforzare un programma orientato alla sostenibilità. L’accordo disciplina le modalità operative della partnership e annovera tra i principali vantaggi per i fornitori Nice: la possibilità di trasformare in liquidità immediata i crediti vantati nei confronti di Nice; il trasferimento del rischio di credito su Credemfactor grazie alla formula pro soluto; l’accesso a condizioni economiche agevolate. Tra i principali vantaggi per il gruppo Nice, invece: la fidelizzazione e valorizzazione dei fornitori strategici tramite accordi a condizioni di particolare favore; la semplificazione delle procedure amministrative, concentrando le transazioni su Credemfactor, con risparmio di costi bancari; il sostegno della filiera dei fornitori che rientra fra gli obiettivi sociali di sostenibilità.