I risultati raggiunti nel 2020 da Relyens, gruppo mutualistico europeo che opera nella gestione del rischio delle strutture sanitarie e socio-sanitarie. In un contesto macroeconomico sfavorevole per la crisi da Covid-19, caratterizzato per questo da sfide economiche e di solvibilità significative

per il Gruppo, i premi raccolti nel 2020 ammontano a 915 milioni di euro, in crescita del 2,7% (891 milioni di euro nel 2019). Il fatturato ha raggiunto i 488 milioni di euro, in lieve aumento rispetto al 2019 (+0,8% ossia 484 milioni di euro). È suddiviso in attività assicurativa (427,2 milioni di euro), attività di intermediazione (49,7 milioni di euro) e attività di servizi (gestione del rischio, consulenza e formazione). Questi ultimi hanno risentito più direttamente della crisi sanitaria e nel 2020 sono scesi a 10,8 milioni di euro (contro i 13,4 milioni di euro del 2019).  Diretta conseguenza delle difficoltà legate al mercato francese e al contesto europeo sfavorevole, l’utile netto del Gruppo mostra per il secondo anno una perdita di -2,9 milioni di € (-5,7 milioni di euro nel 2019) nonostante un risultato finanziario in crescita.