Atlante - azienda di Bologna che opera nel settore della grande distribuzione alimentare come partner strategico a cui si affidano le principali catene italiane ed internazionali per la selezione, importazione e distribuzione di prodotti alimentari da tutto il mondo – ha deciso

di destinare un bonus anti-inflazione ad ogni suo dipendente per dare un supporto concreto in un momento di particolare difficoltà, dovuto alla sfavorevole congiuntura economica. Il bonus anti-inflazione, che sarà assegnato a tutti i dipendenti di Atlante, avrà un valore complessivo di 458 euro. Di questi, 200 euro saranno erogati sotto forma di buono carburante da spendere entro un anno e i restanti 258 euro andranno a costituire un buono shopping, valido per acquisto di beni alimentari e vestiti, sempre spendibile entro un anno. “Come già era avvenuto durante il primo lockdown di marzo 2020, con la decisione di destinare un contributo settimanale di 150 euro ai nostri collaboratori con figli, per aiutarli a fare fronte alle spese improvvise necessarie alla loro cura, abbiamo ritenuto che fosse importante continuare a dimostrare il nostro sostegno a chi lavora con noi anche in un periodo complesso come quello che stiamo vivendo” ha commentato Natasha Linhart, Ceo di Atlante. “Il benessere di ogni nostro collaboratore è da sempre una delle nostre priorità.”