In Medio Oriente sono stati assegnati due contratti per due unità di perforazione Jack-Up ad alta specializzazione, il Perro Negro 12 e il Perro Negro 13, noleggiati da terzi per attività di perforazione e workover sui progetti specifici. La durata delle operazioni sarà di cinque anni più due opzionali per la prima unità

e di tre anni più un anno opzionale per la seconda unità. L'inizio di entrambi i progetti è previsto tra il terzo e il quarto trimestre del 2023. Il terzo contratto riguarda l'estensione quinquennale di un contratto già in essere per l'unità Jack-Up ad alte prestazioni Sea Lion 7, un'unità di perforazione auto-sollevante e altamente versatile in grado di operare fino a 375 piedi di profondità d'acqua.In Africa occidentale, Saipem si è aggiudicata due contratti nel segmento delle acque ultra-profonde per operazioni di perforazione con la drillship di sesta generazione Saipem 12000.,Il primo contratto è stato assegnato da Eni Cote d'Ivoire per operazioni di perforazione nell'offshore della Costa d'Avorio, che dovrebbero iniziare nel quarto trimestre del 2022 e che estendono di circa sei mesi le attuali attività della piattaforma nell'area. Il secondo contratto è stato assegnato da Azule Energy per la perforazione, il completamento e il collaudo di pozzi di sviluppo ed esplorazione al largo dell'Angola nel blocco 15/06 operato da Eni Angola S.p.A. Il contratto avrà la durata necessaria per perforare e completare 12 pozzi fissi (durata stimata di 26 mesi) e prevede la possibilità di proroga per un periodo facoltativo. L'inizio del progetto è previsto per il 2023, in continuità con i precedenti lavori dell'impianto in Africa occidentale.

Le aggiudicazioni a lungo termine in Medio Oriente confermano la strategia di Saipem verso quest'area chiave per il proprio business e quelle in Africa Occidentale garantiscono la continuità delle operazioni in linea con la strategia di Saipem per il mercato delle acque ultra-profonde in quest'area.  Con i contratti annunciati oggi, dall’inizio del 2022 Saipem si è aggiudicata nuovi contratti nel segmento delle perforazioni offshore per un valore complessivo di circa 1,6 miliardi di euro equivalenti.