UBI Banca prosegue l’implementazione del piano di funding per il 2019, avviato nel mese di febbraio con due emissioni, rispettivamente Covered Bond e Tier2, collocando con successo la prima emissione di Green Bond

(Senior Preferred) sul mercato istituzionale per un importo benchmark di 500 milioni di euro a 5 anni. L’emissione, a valere sul Programma EMTN del Gruppo, è stata effettuata nell’ambito di un Framework più ampio - redatto in coerenza alle linee guida emanate dall’ICMA - che, oltre ai Green Bond, include anche la possibilità di emissione di Social e Sustainable Bond.

L’emissione andrà a rifinanziare un portafoglio selezionato di project finance (0,5 miliardi di euro su un totale di 1,3 miliardi) nei settori delle energie rinnovabili, focalizzato essenzialmente (86%) su energia solare ed eolica.

ISS-oekom, in qualità di Second Opinion Provider, ha rilasciato un parere sul Framework e sul portafoglio. UBI Banca pubblicherà annualmente, per i prossimi cinque anni, un report sull’allocazione dei proventi del bond e sui benefici ambientali generati dai progetti finanziati. L’emissione ha visto una solida domanda proveniente da circa 150 investitori, con ordini per circa €1,5 miliardi. Ciò ha consentito di ridurre lo spread dal livello inizialmente annunciato a mid-swap +170/175 punti base, al livello finale di 150 punti base sopra il tasso mid-swap a 5 anni.

L’allocazione degli ordini evidenzia una preponderanza di domanda estera (73%), principalmente originata da Francia (35%), Germania/Austria (13%), Paesi Nordici (12%), UK/Irlanda (6%) e Spagna/Portogallo (5%).

Per tipo di investitore è stata prevalente la sottoscrizione da parte di Fondi (68%) con una significativa componente rappresentata da fondi con mandati ESG/Green.

La data di regolamento della transazione sarà il 10 aprile 2019. Il prezzo di emissione dell’obbligazione è pari al 99,79%. La cedola fissa dell’1,5% sarà riconosciuta in via posticipata il 10 aprile di ogni anno a partire dal 2020.

L’obbligazione, riservata agli investitori istituzionali, sarà quotata alla Borsa irlandese.

I rating attesi dell’obbligazione sono i seguenti: Baa3 (Moody’s), BBB- (S&P), BBB- (Fitch), BBB (DBRS).

Victor Massiah, Consigliere Delegato del Gruppo, ha commentato: “Questa emissione inaugurale rappresenta un passo ulteriore nel perseguimento di una strategia aziendale sempre più inclusiva di temi di sostenibilità, che ha radici nella storia delle Banche confluite in UBI. Tale strategia è stata sviluppata, tra l’altro, con UBI Comunità e diversificata successivamente con il lancio della SICAV Social4Planet e con la predisposizione del recente Framework per l’emissione di Green, Social e Sustainable Bond. Questa emissione dimostra la capacità di UBI di coniugare la vicinanza ai territori e alla comunità con le soluzioni di raccolta istituzionale internazionalmente più apprezzate.”

Credit Agricole CIB ha agito in qualità di Sole Sustainable Structuring Advisor, mentre Banca IMI, BNP Paribas, Credit Agricole CIB, Credit Suisse, UBI Banca e UniCredit hanno agito in qualità di joint bookrunner.