CCIR

Le imprese appartenenti alle Filiere 4.0 avranno accesso al “Plafond ricerca, sviluppo e innovazione” da 1 miliardo di euro. Obiettivo: supportare la crescita delle aziende del territorio puntando su innovazione, digitalizzazione e sviluppo

di progetti sostenibili attraverso finanziamenti ad hoc e credito di filiera. Ruolo rilevante del Digital Innovation Hub Lombardia.
Sostenere le imprese impegnate nei processi di innovazione e trasformazione digitale attraverso consulenza specializzata, finanziamenti dedicati e credito di filiera: è l’obiettivo del protocollo di intesa firmato da UBI Banca e Confindustria Lombardia. L’accordo rappresenta un ulteriore tassello nella sinergia attivata tra l’istituto di credito ed il sistema Confindustria e rientra nella partnership avviata lo scorso marzo all’interno del progetto Credito attivato dagli industriali lombardi, nato con l’obiettivo di favorire l’accesso delle PMI, con particolare riferimento a quelle realtà che non sono state in grado di finanziare la crescita e lo sviluppo, a strumenti di finanziamento bancari dedicati agli investimenti, soprattutto quelli destinati alle filiere e a industria 4.0.
L’intesa prevede un importante coinvolgimento del Digital Innovation Hub Lombardia, un ruolo chiave per offrire un sostegno concreto alle aziende attraverso l’avvio di un percorso di formazione congiunta tra UBI Banca e l’associazione degli industriali sulle modalità di valutazione dei progetti di investimento delle imprese, del credito e degli strumenti di agevolazione offerti da Impresa 4.0. La collaborazione punta a valorizzare le “Filiere 4.0” in modo da migliorare la capacità di portare credito alle aziende che ne fanno parte. Con questo obiettivo Confindustria Lombardia e la Banca, con il supporto del DIH Lombardia, approfondiranno i bisogni delle realtà appartenenti alle filiere industriali a cui adegueranno una specifica offerta di credito. La partnership consentirà alle imprese di accedere al Plafond Ricerca, Sviluppo e Innovazione da 1 miliardo di euro tramite un’offerta bancaria con finanziamenti a medio e lungo termine e leasing.
Grande attenzione alla responsabilità sociale come strategia di competitività: i progetti orientati alla sostenibilità sono target delle analisi di investimento. Si tratta di iniziative imprenditoriali volte a ridurre l’impatto ambientale, mantenere o creare nuova occupazione, realizzare partnership tra pubblico e privato, migliorare i livelli di welfare e contribuire, con progetti dedicati, al supporto di territori svantaggiati o colpiti da disastri naturali.