Stampa
Categoria: Banche/Assicurazioni

La Filiale Imprese di Cuneo del Gruppo Intesa Sanpaolo ha portato a termine un’operazione di finanziamento del valore di circa 6 milioni di dollari a favore di Eurostampa North America, sussidiaria americana del gruppo cuneese, eccellenza mondiale nella produzione

di etichette ad alto valore aggiunto. Nonostante l’emergenza Covid-19 in corso, con il supporto della Filiale Intesa Sanpaolo di New York, riferimento strategico per il mondo corporate negli Stati Uniti, l’intervento si è concluso in tempi molto rapidi e a condizioni particolarmente vantaggiose.

Eurostampa annovera in tutto il mondo prestigiosi clienti nel settore wine&spirits, Champagne, food e cosmetica. Costante la ricerca di soluzioni innovative, dalle tecnologie di stampa, alle carte e inchiostri speciali, alle soluzioni hi-tech per l’anticontraffazione, la tracciabilità e la connettività. Il gruppo ha stabilimenti produttivi in Scozia, Francia, California e Messico e si avvale di uffici commerciali in Spagna, Germania e Russia.

Il CEO di Eurostampa North America, Gianmario Cillario ha così commentato: “Questa operazione conferma la bontà del progetto volto ad essere presenti sul mercato nordamericano e, in particolar modo, vicini ai nostri partner di riferimento del mondo degli spirits. Eurostampa North America è stata la prima e fondamentale tappa di un percorso di internazionalizzazione del gruppo Eurostampa che ci ha dato la possibilità di essere protagonisti a livello mondiale con i nostri prodotti venduti ad oggi in oltre 40 Paesi”.

Per Teresio Testa, responsabile della Direzione Piemonte, Valle d'Aosta e Liguria di Intesa Sanpaolo: "Anche in questa occasione, nonostante il momento particolarmente difficile, Intesa Sanpaolo sostiene l'internazionalizzazione delle migliori aziende mettendo a disposizione il proprio network internazionale per rafforzare la loro capacità competitiva a livello globale. Oltre a convogliare liquidità verso le imprese per aiutarle a ripartire, vogliamo essere motoredi sviluppo strategico per il loro futuro”.