Banco Desio e Credimi siglano un accordo per sostenere la ripresa dei territori in cui è presente l’istituto. L’operazione prevede lo stanziamento da parte di Banco Desio di 50 milioni di euro che verranno utilizzati per dare liquidità alle imprese operanti nelle province

in cui è presente, con la sottoscrizione dei veicoli di cartolarizzazione di Credimi. Una collaborazione, tra banca e fintech, che unisce l’esperienza e la conoscenza delle realtà imprenditoriali locali, con la digitalizzazione che semplifica i processi di accesso al credito.

Queste risorse raggiungeranno, attraverso la piattaforma di Credimi, tutte quelle aziende, colpite dalla crisi che hanno sede legale nelle 45 province delle regioni Lombardia, Umbria, Liguria, Lazio, Piemonte, Veneto, Emilia-Romagna, Toscana, Marche e Abruzzo, le quali potranno richiedere finanziamenti coperti al 90% dal Fondo di Garanzia, per un ammontare pari al 25% del fatturato 2019.

I finanziamenti, con durata di 5 anni e 1 anno di preammortamento con un inizio di rimborso previsto per settembre 2021, erogati da Credimi, sono accessibili a imprese con meno di 500 dipendenti e un fatturato sopra i 100mila euro, che siano Società di Capitali (SPA, SRL) con almeno un bilancio depositato e Società di Persone (SAS e SNC) con almeno una dichiarazione fiscale. La procedura è completamente digitale, la richiesta si fa online su www.credimi.com, in 2 minuti, da qualsiasi device, 7 giorni su 7, 24 ore su 24, con documenti firmati digitalmente a fronte di una risposta che arriva in soli 3 giorni.